“La vita è uguale a una scatola di cioccolatini. Non sai mai quello che ti capita.” E così, parafrasando Forrest Gump, anche gli anni. Lasciato alle spalle un difficile 2020, il nuovo anno è già dinanzi a noi e il Sassoleone lo accoglie a braccia aperte. Gli ultimi dodici mesi non sono stati semplici per la formazione di mister Giovanni Siglioccolo, condannata alla retrocessione dopo un campionato non terminato. Il successivo ripescaggio e un inizio di stagione con ottime prestazioni facevano presagire un cambio di rotta che, in fondo, non si è ancora concretizzato appieno.

L’IMPEGNO – Non si sa cosa avrà in serbo il futuro per le leonesse, ma il 2021 può rappresentare la svolta, già imbastita nell’ultimo atto del 2020. La sconfitta per 4-2 in casa della Sabina Lazio è arrivata al termine di un match comunque ben giocato, che ha fatto capire che la squadra c’è, è viva e pronta a lottare fino all’ultimo pallone giocabile. La squadra gialloblù affronterà domani il forte TikiTaka Francavilla, quarta in campionato e reduce dalla vittoria interna per 3-1 conquistata in rimonta contro il Perugia Futsal. Il match del PalaCavina di Imola avrà inizio alle ore 15:30 e sarà diretto dalla Sig.ra Valentina Zavanelli di Parma e dal Sig. Vito Coviello di Pisa, cronometrista Natale Mazzone di Imola.

MARCHI – Carlotta Marchi, autrice di quattro reti alla prima stagione in Vallata, parla dell’inizio di questa stagione: “Nelle mie esperienze passate mi è capitato raramente di vivere un gruppo così coeso, dentro e fuori dal campo. Ci siamo dette tutte insieme che vogliamo uscire da questo momento. L’armonia che c’è tra di noi sarà la chiave per riscattarci durante questa seconda parte di campionato. Contro la Sabina abbiamo fatto vedere un buon futsal,” continua Carlotta, “ci stiamo intendendo sempre di più in campo, riuscendo a concretizzare le idee del gioco del mister”. Sulla sfida alle porte con il TikiTaka Francavilla, Marchi è categorica. “Le nostre avversarie probabilmente verranno a Imola guardando la classifica. Vedendo le nostre statistiche, anche dal punto di vista delle reti subite, potrebbero essere convinte di avere il match in pugno prima ancora di cominciare a giocare. Ecco, io non sono d’accordo con questa lettura. Non sarà così, non verranno a fare una passeggiata”.


Claudio Leone-Yuri Barbieri
Ufficio comunicazione Sassoleone 2015