Il Team Scaletta torna al successo in trasferta e lo fa con una delle gare più pazze mai giocate dalla formazione di coach Cernuto. Le messinesi, che hanno chiuso la prima frazione sotto di una rete, si sono trovate anche a dover rincorrere sul doppio svantaggio. Segreto e compagne però non hanno mai mollato fino all’incredibile epilogo con il destro da fuori di Marchetta che, a venticinque secondi dalla fine, ha ribaltato tutto trasformando quella che sembrava una sconfitta ormai certa in una vittoria che resterà impressa nella storia di questo club per come è arrivata.

PRIMO TEMPO – Meta Catania che cerca di far valere da subito il fattore campo, primo tentativo di Todaro da fuori ma Arrigo disinnesca in angolo. Squadre che si specchiano un po’ e azioni che faticano ad arrivare in un match molto tattico fin qui. A trovare il guizzo giusto è Li Noce, sempre da fuori area, con Arrigo che non vede partire il pallone che si insacca alle sue spalle. Scaletta che non riesce a riorganizzarsi ed è sempre Todaro ad andare vicina alla rete. Team Scaletta che non riuscirà a rendersi pericoloso durante tutti i primi venti minuti.

SECONDO TEMPO – Nella seconda frazione tutto un altro piglio per le ospiti, messinesi che tengono palla fino ad arrivare al pareggio con una bellissima imbucata di Loiacono per De Gaetano, destro di prima intenzione e punteggio che cambia sull’ 1-1. Nemmeno il tempo di esultare però che Scivoletto, in azione di forza, riporta avanti la Meta Catania. Scaletta che non riesce a rispondere stavolta ed è un lancio lungo di Todaro a trovare Scivoletto che, dopo la prima respinta di Arrigo, mette in porta il goal del doppio vantaggio catanese. Ci prova per due volte De Gaetano ma: prima il muro di casa, e poi l’estremo difensore sembrano sigillare il successo catanese. La stessa pivot messinese è abile a conquistare una punizione dal limite, batte Pensabene che di rabbia ribadisce in porta al secondo tentativo dopo il muro di Scivoletto. Scossa al match data con lo Scaletta che adesso cerca il pari. Da azione di angolo bravissima Marchetta ad accomodare per la botta di potenza di Cristiano, che trova così il primo goal della sua stagione e ristabilisce la nuova parità. Squadre che danno l’impressione di volerla vincere entrambe e, a venticinque secondi dall’ultima serena, a vincerla è il Team Scaletta con il ribaltone che si concretizza grazie a Marchetta, migliore in campo, che da fuori esplode un destro sporco che rimbalza davanti al portiere e finisce alle sue spalle regalando il goal del definitivo 3-4.

PROSSIMO IMPEGNO – Per le messinesi all’orizzonte domenica prossima il primo appuntamento casalingo del nuovo anno, contro la terza forza del torneo, la Woman Napoli con calcio d’inizio fissato alle ore 16 al PalaMili.

Ufficio Stampa Team Scaletta