L’Italcave Real Statte torna a vincere battendo la Lazio per 7 a 3 (la società capitolina ha dichiarato che presenterà ricorso per una presunta irregolarità sulla distinta di gara, ndr). Gara equilibrata nella prima parte del match, salvo poi per le rossoblù riuscire a trovare il gol che apre la contesa grazie a Renata, sfruttare al meglio il portiere di movimento inserito dalla Lazio nel corso sia del primo tempo che per tutta la ripresa.

LA GARA – Ioniche al via con Margarito, Soldevilla, Mansueto, Valeria, Renatinha. Le padrone di casa partono con Tirelli, Beita, Taninha, Vanelli, Vanessa. Nella prima parte di gioco, come detto, rossoblù e biancocelesti hanno dato vita a una sfida sostanzialmente tattica, rotta dal gol di Renata: tiro secco sotto l’incrocio, dopo la metà della prima frazione. Grazie a due azioni sono giunti gli altri due gol della formazione rossoblù con le reti di Mansueto e Boutimah. Lazio che inserisce il portiere di movimento e nell’ultimo minuto Boutimah trova il gol del 4 a 0 con cui si va negli spogliatoi. Nella ripresa l’Italcave subito allunga con Mansueto, ma la Lazio, brava a far girare il pallone, prova a ridurre il gap e rientrare in partita grazie alle reti di Vanessa e Gabi. Poi nuovamente l’Italcave Real Statte si dimostra brava a sfruttare l’indecisione nella circolazione palla del portiere di movimento, con i gol di Renata e Mansueto. Sul finale di gara il gol del definitivo 7 a 3 con Beita.

MARZELLA – Questo il pensiero del tecnico Tony Marzella alla fine della gara: “È stato un match sicuramente differente rispetto agli altri, in cui dal punto di vista mentale e fisico dovevamo dare tanto. Sapevamo che la Lazio era brava con il portiere di movimento a far girare il pallone e da parte nostra c’era la voglia di fare un passo in avanti rispetto alle ultime partite. Faccio i complimenti alle ragazze perché non si sono disunite dopo il gol subito, come invece era accaduto in altre occasioni. Bravi tutti a saper gestire i momenti di difficoltà con pazienza e intelligenza. È una vittoria importante per il morale, per il lavoro e per la classifica. Adesso torniamo in Puglia con questi 3 punti in più e riprendiamo a lavorare consapevoli che abbiamo fatto sicuramente un buon passo in avanti”.

LAZIO-ITALCAVE REAL STATTE 3-7 (0-4 p.t.)
LAZIO:
Tirelli, Beita, Taninha, Vanelli, Vanessa, Siclari, Barca, Fernandes Balardin, Pinheiro, D’Angelo, Grieco, Corsi. All. Chilelli
ITALCAVE REAL STATTE: Margarito, Soldevilla, Mansueto, Valeria, Renatinha, Violi, Pedroso, Boutimah, Cannella. All. Marzella
MARCATRICI: 12’03” p.t. Renatinha (S), 14’53” Mansueto (S), 16’27” e 19’14” Boutimah (S), 3’39” s.t. Mansueto (S), 8’12” Vanessa (L), 13’49” Vanelli (L), 14’16” Renatinha (S), 15’09” Mansueto (S), 17′ Beita (L)
AMMONITE: Beita (L), Mansueto (S)
ARBITRI: Andrea Battista (Campobasso), Pierluigi Minardi (Cosenza) CRONO: Federica Pellegrini (Frosinone)


Francesco Friuli
Ufficio Stampa Italcave Real Statte
A. Caramia-A. M. Crescenzi
*foto: P. M.