I migliori decidono sempre di stare con i migliori. Ecco perché il Pavia Beach Femminile, laureatosi campione del mondo in Turchia lo scorso mese di ottobre, abbraccia Lokrians e il suo marchio in un’unione pensata e voluta da diverso tempo e che oggi trova il suo felice epilogo al termine di un lungo percorso sportivo, organizzato e voluto dal patron e presidente Vittorio Zadotti.
Lo stile Lokrians, marchio sportivo internazionale, nasce con il futsal e sostiene il team di Zadotti nel calcio a 5 d’èlite femminile nazionale e si espande nel tempo abbracciando diverse discipline sportive come ciclismo e pugilato, sponsorizzando atlete del calibro di Vissia Trovato e altre campionesse di caratura mondiale.
La “polisportiva” di Zadotti targata Lokrians non conosce confini nel tempo e due anni fa ha avuto inizio l’avventura del beach soccer con due campionati italiani e due campionati europei con il nome di Catanzaro Lokrians Beach. Ma l’idea di Zadotti è lungimirante e punta alla crescita e all’evoluzione dello sport femminile in tutta Italia, con l’inserimento di più discipline e una seconda squadra di beach soccer allo scorso campionato italiano: il Pavia Beach.
Ai nastri di partenza della tappa di Giugliano dello scorso mese di luglio, Lokrians e Zadotti sponsorizzano due formazioni in Campania con 24 atlete provenienti da tutto il mondo e un obiettivo preciso e ai più incomprensibile. “Ho iscritto due squadre separate – afferma Zadotti – perché l’intenzione non era vincere il campionato italiano: sarebbe stato un successo fine a se stesso che avrebbe portato poco o nulla alla crescita di un movimento sportivo femminile in cui credo molto. La mia idea era di quella di formare più ragazze per poi scegliere le migliori e con queste affrontare il campionato del mondo in Turchia. Solo con la concorrenza, il confronto, l’allenamento e la convergenza di metodologie d’allenamento da specializzare sarebbe arrivato il titolo più importante. La Lokrians vestiva il Catanzaro e il Pavia ma in realtà stava formando un mondo nuovo, stava creando un gruppo unico e compatto che fosse capace di competere con le migliori giocatrici del mondo. Dopo il campionato italiano siamo andati in Turchia con il nome di Pavia Lokrians e il risultato ci ha dato ragione: we are the champions. Ora che il percorso di formazione è concluso, si passa all’unione unica e definitiva. Da oggi e per sempre Lokrians sarà sponsor tecnico del Pavia e proseguiranno sulla strada intrapresa da tantissime ragazze che in questi due anni hanno indossato Lokrians e giocato con tutte le squadre che avevano questo marchio sulle divise tanto apprezzate sul campo e sui social. Nasce oggi il Pavia Lokrians Beach Club che rappresenta la squadra con il titolo mondiale in bacheca ma che riconosce il giusto merito a tutti i dirigenti, allenatori e giocatrici che hanno scommesso, sofferto e gioito con il mondo e lo stile Lokrians”. 
Chiaro, limpido, cristallino. Zadotti gioca a carte scoperte dopo aver bluffato per due anni con squadre apparentemente diverse e nomi delle stesse abbastanza camaleontiche. In realtà la Lokrians era ed è l’unico punto fermo, l’unica certezza di una polisportiva che aveva l’obiettivo di formare una corazzata di beach soccer. Ogni tanto perdere le battaglie serve per vincere le guerre e quella che sembrava una barzelletta e mandava in confusione molti addetti ai lavori, era semplicemente un sistema capace di creare un movimento femminile che non esiste e non sarebbe esistito su livelli internazionali. Zadotti e la Lokrians hanno speso e aspettato tanto per poter programmare un titolo mondiale che, come dirà Zadotti, “non è una semplice vittoria, ma ti dà la gloria eterna”.
Ora è tutto più chiaro, Lokrians è stata Catanzaro e Pavia per unire l’Italia dal Nord al Sud e progettare l’assalto al titolo di Alanya. Ora c’è solo Pavia Lokrians Beach Club: presidente Zadotti, sponsor tecnico Lokrians, allenatore Gianluigi Mardente e oltre 24 giocatrici in organico. A questo si aggiunge uno staff e una dirigenza di primissimo livello per la conclusione di un’idea diventata realtà: una squadra mondiale che il prossimo mese di maggio disputerà il campionato europeo di beach soccer in Portogallo. Ah finalmente, ora si che abbiamo capito: diranno in molti. Non proprio, c’è sempre l’effetto Zadotti e non è dato sapere dove sarà la sede e il campo di allenamento di questo Pavia Lokrians con la stellina mondiale sul cuore. Al genio, risponde sempre sregolatezza. Abbiate pazienza.