La Littoriana si appresta a scendere in campo per la quarta giornata di Serie C. Stasera (venerdì 22 ottobre, ndr), la compagine pontina ospiterà il Trastevere, una delle difese meno perforate della categoria regionale laziale, con sole tre reti subìte in altrettante gare disputate. “Stando alle statistiche – premette il tecnico Lorenzo Patriarca -, affronteremo una squadra che difficilmente prende gol. Mi aspetto una partita molto combattuta, ma il gruppo è consapevole che il nostro destino dipende soltanto da noi”.

PATRIARCA – L’allenatore neroazzurro, approdato alla Littoriana in estate, è soddisfatto dei progressi constatati nelle prime tre uscite ufficiali: “Mi aspettavo una crescita più lenta – ammette -, visto che stiamo insieme da circa due mesi. Le ragazze si sono messe subito a disposizione e sono felice di vedere i miglioramenti acquisiti nei concetti di gioco”. Il trainer, in questo avvio di stagione, reputa infatti che il suo roster abbia raccolto meno di quanto seminato: “I risultati sono bugiardi per quel che si è visto in campo – sostiene -. In entrambe le sconfitte, abbiamo tenuto maggiormente il possesso palla e, nel complesso, prodotto di più rispetto alle avversarie”. Ottimi segnali, dunque, quelli lanciati dalle giocatrici al proprio condottiero. “Sono molto tranquillo sul futuro dell’annata – chiosa -, perché la Littoriana, finora, non è mai stata surclassata da nessuno. Il morale è alto e sono sicuro che faremo una Serie C dignitosa”. Testa, ora, completamente rivolta al Trastevere.

Alessandro Cappellacci