Cala il sipario sull’avventura dell’Italia in terra iberica, purtroppo con un’altra sconfitta: nella terza partita del Torneo Quattro Nazioni, poker secco della Russia, con i quattro gol tutti maturati nel corso della ripresa.

Passivo sicuramente troppo pesante per le azzurre, che soprattutto nel primo tempo avrebbero meritato di andare in gol: almeno cinque solari occasioni da rete, tra cui l’ottimo calcio piazzato di Xhaxho. Ma ci sono da registrare anche due pali colpiti dalle russe. Nel secondo tempo, continuano a non concretizzare le ragazze di Salvatore, che si rendono particolarmente attive con Pomposelli e Coppari. Attorno al 15′ arriva la beffa: Nikitina sigla il gol dell’1-0. A questo punto mister Salvatore si gioca il tutto per tutto schierando Coppari portiere di movimento. La mossa non ripaga e anzi, le russe ne approfittano per andare in rete altre tre volte, rispettivamente con Kuleshova, Durandina (tra le migliori per la Russia) e Samorodova. Sul finale Pomposelli sfiora il gol della bandiera, ma nulla da fare.

Bilancio dunque poco felice, ma anche sfortunato per l’Italia in questo torneo, che torna a casa a mani vuote: tre sconfitte e zero gol siglati. Da quanto di buono fatto si dovrà ripartire.