Un passo alla volta, un piede dopo l’altro. Il Virtus Ciampino ha disegnato il proprio presente in questo modo.

Nessuno stravolgimento alla rosa e un elemento aggiunto, anzi, tornato a “casa” in estate, ad arricchire una rosa già compatta.

Perché nel prossimo campionato a fare la differenza potrebbe essere proprio questo elemento. A ribadirlo è mister Davide Del Papa che guida la formazione giallorossa da due anni.

Come è andato il ritiro e che indicazioni hai tratto da questi giorni di allenamento con le ragazze?

“E’ andato molto bene, le ragazze si sono allenate tutti i giorni in doppia seduta. Ma l’obiettivo del ritiro è quello di formare un gruppo forte e coeso che sta insieme dalla mattina alla sera. Avevamo già un gruppo forte che lavora insieme da un paio di anni. In questo percorso abbiamo inserito delle giocatrici, Gaia Nardizzi, un portiere giovane che va a completare il reparto”

Sei soddisfatto del mercato? C’è qualche giocatrice che avresti voluto avere con te?

“Sì sono soddisfatto. Avevamo identificato in Verrelli la giocatrice che a livello tattico avrebbe potuto fare al nostro caso, andava ad arricchire la rosa sotto il profilo del dinamismo e dell’intelligenza tattica, senza tralasciare la parte personale. Su questo la presidente, avendola già avuta, sa di che tipo di persona è anche a livello umano e che qualità ha. Non avrei voluto altre giocatrici. L’obiettivo che ci eravamo prefissati era di riuscire a portare qui Verrelli ed è stato centrato, e ci ha permesso di spostare in altri ruoli altre ragazze. Con una sola componente riusciamo ad avere più soluzioni tattiche”

Vista la stagione che sta per iniziare, il post Covid, il mercato che è stato un po’ più soft del solito, che campionato ti aspetti? 

“Mi aspetto un campionato sulla falsa riga di quello dello scorso anno, anche se ci sono le tre sarde che non conosciamo e lo Spartak che ha preso diverse giocatrici dalla Woman Napoli. E’ salito il Progetto Futsal di Mister Calabria. Non so cosa dirti… Coppa D’Oro ha confermato il suo blocco, Fondi e Best hanno inserito altre ragazze. Stiamo a vedere. Aspettiamo l’inizio del campionato per vedere quali saranno le nostre antagoniste” 

Quale sarà il fattore più importante per arrivare in fondo alla stagione ed essere tra le prime del girone?

“Potremmo avere un piccolo vantaggio su quelle che possono competere alla vittoria del campionato, o a stare nelle alte posizioni: lavoriamo da due anni con queste ragazze. Questo può essere il nostro fattore principale. Sarà più semplice per noi staff far metabolizzare accorgimenti tattici, andando sui dettagli. Due anni dietro di lavoro ci permettono di curare i particolari. Poi c’è sempre la fortuna… Non guasta mai ma dobbiamo andarcela a cercare. Mi aspetto tanto dalle mie ragazze. Faremo un campionato di un certo livello e punteremo il più possibile in alto. Sarà il campo poi a confermare le nostre ambizioni o meno”.