La competizione europea ha consegnato alla Lbc Catanzaro molte certezze. Quarta in europa, la formazione calabrese ha saputo dare il meglio in ogni partita. Lo ribadisce Roberta Diodato che guarda con buoni auspici al prossimo campionato…
La tua squadra si è inserita tra le prime quattro forze europee. Con quanto orgoglio tornate a casa?
“Non ci eravamo prefissi un obiettivo preciso, il mister e la Società ci avevano però chiesto di far bene ma, soprattutto, di giocare divertendoci. Non volevamo soltanto partecipare, questo è certo, quindi abbiamo giocato ogni partita per vincerla ed è andata come nessuno avrebbe immaginato prima, siamo arrivate quarte. Siamo quindi più che orgogliose e prenderemo questo risultato come uno stimolo e un motivo in più per far bene al campionato italiano e in futuro”
Madrid fatale per voi. Cosa vi ha impedito di arrivare in finale?
“Meritavamo qualcosa in più in entrambe le gare e quindi rimane il rammarico. Sulla sabbia il gioco diventa un po’ imprevedibile e, non essendo noi troppo abituate, abbiamo peccato d’inesperienza. Il Madrid, come la maggior parte delle altre squadre straniere, gioca diverse competizioni prima e dopo l’Euro Winners Cup, risultando quindi più pronta. Noi ci siamo allenate soltanto una decina di giorni prima di partire e siamo una squadra con alcune ragazze alla prima esperienza di beach soccer; in semifinale poi è mancata Saggion per infortunio e la sua assenza si è fatta sentire. Io e le mie compagne abbiamo cercato di dare il massimo ma non è bastato contro la forte compagine francese. Vorrei ringraziare anche le nostre tre brasiliane perché mi hanno insegnato tanto e anche grazie a loro siamo riuscite ad amalgamare presto il gruppo e questa è stata la nostra più grande forza per giocare a testa alta contro ogni avversario”
Lbc Catanzaro che, comunque, non ha affatto sfigurato, anzi. Con quali auspici e obiettivi vi preparerete per il campionato che inizierà tra poco?
“Come ho già accennato prima, il quarto posto in questa importante competizione non farà altro che stimolarci per il campionato, anzi ci rende consapevoli delle nostre capacità. Abbiamo uno staff che ci prepara al meglio, il mister è un grande motivatore e la Società sta pensando di far partecipare ben due squadre. Appena sarà tutto chiaro inizieremo ad allenarci per provare a togliere lo scudetto alle forti squadre di Terracina. Io stessa qualche anno fa lo vinsi con le Lady e ora spero di esser pronta a vincerlo con il Lbc Catanzaro”.