Il semaforo sta per diventare verde anche sull’annata 2021-22 dell’Under 19 nazionale femminile. La massima selezione giovanile della Lazio, infatti, si appresta a debuttare in Coppa Italia, dove sabato 13 novembre se la vedrà contro la Nordovest tra le mura amiche del PalaSport di Fiano Romano. “È la prima partita stagionale, aspettavamo da tempo questo momento”, la premessa di Daniela Testoni. “Ci stiamo allenando tantissimo e con molta intensità per arrivare pronte alla gara”.

LA STAGIONE – Le aquilotte guidate da Catarina Pinheiro, dal canto loro, arrivano al debutto nel triangolare G con tutta l’intenzione di partire nel migliore dei modi. “Siamo cariche e determinate – dichiara -. È ammesso un solo risultato: la vittoria”. Le biancocelesti, ciò non bastasse, sono coese e determinate ad arrivare in fondo a ogni competizione. “Penso che in una squadra la cosa fondamentale sia lo spirito e l’unione – sostiene -. Siamo un gruppo affiatato e molto unito, i nuovi arrivi si sono integrati subito, e con un po’ d’impegno e tanto cuore possiamo arrivare a fare qualsiasi cosa”, sottolinea la classe 2002, conscia che per ambire al double Coppa-scudetto sarà necessario disporre del contributo di ogni singolo elemento del gruppo capitolino: “Io credo in questa squadra, a partire dall’allenatrice fino alla più piccola del gruppo – aggiunge -. Ognuna di noi è importante e insieme possiamo puntare al massimo”.

CUORE BIANCOCELESTE – Già l’indossare la casacca del club romano, nell’imminente stagione giovanile, è motivo di profondo orgoglio per Testoni: “Sono laziale, giocare per questa maglia è sempre stato un sogno – spiega -. Il mio obiettivo è quello di fare bene a ogni partita, di divertirmi e di portare in alto questi colori insieme a tutte le mie compagne”. La laterale, perciò, è desiderosa di spiccare il volo: “Ho solo tanta voglia di migliorare e di crescere sotto tutti i punti di vista – evidenzia -. Ho la fortuna di veder giocare tutti i giorni le ragazze della Serie A, ognuna di loro può insegnarmi tantissimo e quindi cerco sempre di prendere degli spunti da tutte loro”. Per volare in alto, oltre le stesse nuvole. “Voglio dare il massimo per questa squadra e vincere tutto ciò che c’è vincere”. Cosa aspettarsi di più da una biancoceleste doc come Testoni?

Alessandro Cappellacci