Così come nella stagione passata, l’Italcave Real Statte sarà l’avversario della Lazio nel quarto di finale dei playoff scudetto. L’andata, in programma sabato 30 aprile alle ore 20, verrà disputata al PalaCurtivecchi di Montemola, quartier generale delle ioniche. Le capitoline, dal canto loro, si presenteranno alla sfida forti del gradino più basso del podio conquistato al culmine degli undici risultati utili di fila inanellati in regular season.

PODIO – “Arriviamo alla gara con molta fiducia – esordisce Bruna Marcon -, sia a livello di squadra che individuale. Abbiamo raggiunto il nostro traguardo in campionato e siamo felici per il terzo posto in classifica”. La numero 10 biancoceleste, in ogni caso, sa che la postseason si tratterà di ben altra storia rispetto alla stagione regolare: “Per noi è importante vederci lì su – prosegue la laterale -, ma, ovviamente, dobbiamo anche capire che non conterà nulla per le prossime partite”.

STATTE – Il primo step dei playoff, dunque, sarà proprio con le rossoblù di Tony Marzella, finaliste nella PuroBio Cup. “Penso che abbiamo tutto per fare due belle gare contro lo Statte e arrivare in semifinale – asserisce la brasiliana -. Si tratta di una bella rosa, ma sono convinta che possiamo fare il nostro gioco e raggiungere l’obiettivo”. Le aquilotte, domenica 8 maggio, avranno il vantaggio del fattore campo nei 40’ effettivi decisivi ai fini della qualificazione al turno successivo. “Per noi conta tanto il fatto di giocare la seconda gara in casa – sostiene la classe ’93 -, dove abbiamo avuto tanti risultati positivi”.

BRUNA – Daniele Chilelli, nel tentare l’approdo tra i migliori quattro club femminili d’Italia, potrà fare affidamento sulla stessa Bruninha, una delle maggiori note positive del team romano. “Anche se siamo alla fine della stagione – chiosa la nativa di Chapecó – mi sento molto bene fisicamente e, prima di tutto, mentalmente, che secondo me conta molto. Spero di aiutare la Lazio a qualificarsi in semifinale, poi penseremo avanti”.

Alessandro Cappellacci