Ogni insuccesso, nello sport, lascia sempre preziosi insegnamenti e spunti sui quali continuare a crescere, sotto ogni punto di vista. La Lazio, perciò, ha fatto tesoro del 5-0 incassato col Montesilvano, per proseguire, senza intoppi, il suo percorso di maturazione. “Dobbiamo sempre migliorarci, a prescindere dall’ultimo risultato – premette Catarina Pinheiro -. Dalla sconfitta ci portiamo dietro degli errori che saranno il punto di partenza per le prossime partite”.

PINHEIRO – Domenica 31 gennaio, le biancocelesti saranno impegnate, al PalaGems, contro l’armata Falconara, reduce da dieci vittorie in altrettante gare disputate. Le capitoline, considerato il calibro della formazione di Massimiliano Neri, dovranno mettere a frutto nel migliore dei modi la lezione del PalaRigopiano, se vorranno prontamente riscattarsi. “Mi aspetto una reazione d’orgoglio, perché non siamo una squadra che sta sotto di cinque gol col Montesilvano – dichiara la giocatrice portoghese -. Vogliamo far vedere il nostro valore a tutti quanti, in primis a noi stesse”. La numero 17, infatti, ripone piena fiducia nella bontà del roster a disposizione di Daniele Chilelli. “La rosa ha molta qualità e, secondo me, possiamo dire la nostra in ogni partita – chiosa -. Finora, purtroppo, non abbiamo dimostrato questo negli scontri diretti, ma la strada è ancora lunga e, sicuramente, abbiamo tempo per mettere in campo tutte le nostre potenzialità”. La pazienza è la virtù dei forti. E la Lazio ne ha tanta.

Alessandro Cappellacci