Mix di esperienza e freschezza, di intelligenza ed innovazione.
La Lazio si presenta ai nastri di partenza della Serie A come una delle squadre che sarà difficile battere.
L’ultima amichevole, in ordine di tempo, quella contro lo Spartak Caserta, ha fatto emergere ulteriormente i valori di una compagine matura e sicura dei propri mezzi. La partita è finita 15-3 per la compagine biancoceleste con reti di Taninha (4), Vanessa (3), doppiette di Grieco, Beita e Siclari, un goal ciascuna per Barca e Gaby.
Tutto gira in una squadra nella quale Valentina Siclari, al ritorno nella Capitale dopo l’esperienza al Salinis, sembra già perfettamente integrata.
Le biancocelesti avranno una sfida in più a livello territoriale. Ci sarà infatti un’altra “romana” oltre alla Lazio, non accadeva dai tempi dell’Olimpus. La formazione di capitan Barca dovrà vedersela in città con il Capena, alla prima esperienza nella massima serie.