Voltare pagina. Semplicemente questo il compito della Lazio, attesa alla complicata trasferta di sabato 21 contro il Real Statte. La truppa di Daniele Chilelli, infatti, se vorrà giocarsi al massimo le proprie chance al PalaCurtivecchi, dovrà archiviare alla svelta il pesante k.o. rimediato col Montesilvano. “È mancato un po’ tutto, dall’approccio alla cattiveria agonistica, ma non sarà di certo una sconfitta a intaccare il nostro percorso”, questa la premessa di Cecilia Barca.

BARCA – La prestazione negativa di domenica scorsa, tuttavia, non desta particolari preoccupazioni nel capitano biancoceleste. “Sono sicura che si tratti di qualcosa di isolato – sostiene -. C’è sempre da migliorare, ma sono convinta che siamo una squadra forte e lo dimostreremo sul campo”. Contro le rossoblù di Tony Marzella, dunque, sarà un autentico esame. “Mi aspetto una gara importante, giocata al massimo delle nostre forze – afferma -. L’obiettivo è quello di uscire dal palazzetto con la maglia sudata e con la consapevolezza di aver dato tutto”. Guai, però, a perdere l’entusiasmo e la fiducia nei propri mezzi. “Speriamo di arrivare il più in alto possibile, lì dove volano le aquile: abbiamo le giuste basi per farlo”, conclude capitan Barca, pronta, come sempre, a guidare le sue compagne. Nel bene o nel male.

Alessandro Cappellacci