La Lazio si appresta ad abbracciare i propri tifosi nel primo appuntamento interno del 2024. Sabato 20 gennaio, alle ore 18, le aquilotte duelleranno al PalaPertini con la Royal, già sconfitta lo scorso 8 ottobre con un 4-2 maturato in terra lametina.

TREDICESIMO ROUND – “Ci avviciniamo con molto lavoro – esordisce Tainã Santos – e, sicuramente, tanta voglia di fare in più rispetto all’andata, dove, nonostante la vittoria, non abbiamo fatto una bella prestazione”. Sia la formazione guidata da Daniele Chilelli che quella di Vincenzo Iamunno si presenteranno a Fiano Romano con una rosa rafforzata e, al contempo, in fiducia. “Il Lamezia è un’altra squadra rispetto alla seconda giornata – spiega l’italo-brasiliana -, ma, certamente, lo siamo anche noi. Ci divertiremo, senza dubbio”.

IL MOMENTO – Le biancocelesti, inoltre, saranno chiamate a mettersi alle spalle i due kappaò di fila consecutivi incassati per mano dello Stilcasa Costruzioni Falconara e il GTM Montesilvano. “La voglia di riscatto ce l’abbiamo sempre avuta – asserisce la classe ’90 -, ma conta poco quando a noi la palla non entra e l’avversario è più cinico sottoporta. Siamo forti in casa nostra, quindi faremo il massimo per vincere questa partita, e continuare così il nostro percorso, soprattutto di crescita”.

CUORE D’ORO – Parallelamente alla Serie A femminile, la nativa di Cruz Alta è costantemente attiva nell’organizzare i suoi eventi rivolti al sociale: “A fine stagione – afferma la laterale – faremo dei tornei di beneficenza, in modo che io possa continuare ad aiutare le scuole calcio e i meno fortunati della mia Regione. Le squadre e le società a cui interessa fare qualcosa del genere, o anche collaborare in qualche modo, possono tranquillamente contattarmi e far parte di questa bella iniziativa”. Una fuoriclasse, Tainã, dentro e fuori dal campo: “L’unione dello sport con le cause solidali è uno dei miei gol più belli. Di sempre”, conclude l’Imperatrice.

Alessandro Cappellacci