La splendida stagione della società di Alessandro Betteghella è stata la testimonianza di come un lavoro duro e continuativo possa portare grandi risultati: “Nella nostra riuscita non ci sono segreti incredibili celati, ma solo impegno e la grande capacità di saper ascoltare”, esordisce Maddalena Oldrizzi, social media manager del club.

EQUILIBRIO – La finale di Coppa è stata raggiunta con un’attività seria, protratta per tutto l’anno, considerando che l’Audace veniva data come una delle sfavorite. Ma, come spiega Oldrizzi, è stato importantissimo tutto il lavoro svolto dietro le quinte: “È necessario creare un equilibrio all’interno del gruppo, senza mai dimenticare nessuno, perché ognuno è importante – sottolinea Maddalena -. Comunicare è alla base dello sport di squadra ed è essenziale farlo nel modo giusto, soprattutto all’interno del team”.

PUNTO DI RIFERIMENTO –
La social media manager della società scaligera, non analizza, esamina e valuta solo il proprio operato, ma studia le dinamiche di tante altre squadre, spesso straniere, per tenersi sempre aggiornata sulle nuove tecniche di comunicazione: “Mi piace guardare cosa fanno le altre società – spiega -. In Italia, principalmente nel calcio a 11, mentre all’estero, invece, penso che il movimento del futsal sia più avanti. L’obiettivo, in futuro, è diventare noi il punto di riferimento per gli altri”. L’ultima battuta è sull’armonia creatasi all’Audace: “Credo che un gruppo femminile, quando capisce di avere gli stessi obiettivi, può diventare invincibile, come lo siamo noi”.

Edoardo Morandini