Primi minuti con le grigiorosse che vanno per prime vicine al gol, ma l’ex Scandola non ci arriva e subito dopo, una palla non controllata da Valente innesca Coppola che beffa Pini per il vantaggio rossonero. La reazione di Cremona produce l’occasione del pari al 6’, con capitan Scandola che dalle retrovie apre il gioco per S. Savazzi che in velocità si avventa sulla sfera, ma Sommacasale salva in corner. Veronesi vicine al raddoppio con Coppola all’8’, protagonista di un’azione personale, avviata con un doppio passo sulla diretta avversaria e conclusa con un tiro che colpisce la parte bassa della traversa. Il tabellino dei legni segna il pari all’11’, quando Frigerio conclude sul palo una bella azione di Serrao e Cottini. De Berti nega il gol a Frigerio al 15’ e si salva su Serrao al 18’, ancora grazie al palo interno. Padroni di casa che raddoppiano nel finale di tempo, con Rasetti che da due passi ribadisce in gol la respinta di Pini sul tiro della solita Coppola. Ma prima del riposo c’è tempo per il gol della Walcor con Carol Savazzi: la numero 21 supera in velocità Marcazzan e mette alle spalle di De Berti.

L’intervallo fa bene a Cremona che in apertura di seconda frazione entra con più grinta e pareggia subito con Frigerio, al termine di uno scambio veloce con l’altra ex Garzon. Nel momento migliore però le grigiorosse commettono un’ingenuità che Coppola capitalizza in rete. La reazione immediata è di Carol Savazzi, che dalla distanza colpisce l’incrocio dei pali con De Berti battuta. Poi il match offre più volte alle ragazze di Stefania Caimmi la possibilità di pareggiare, ma le grigiorosse sono poco lucide sotto porta e De Berti ipnotizza nell’ordine Piccoli, Serrao e Dedè salvando il risultato, che sorride nuovamente alle veronesi ancora con Coppola, che fa il personale tris. Dopo il time out la nuova reazione di Cremona crea più volte pericoli alla porta avversaria, con Dedè, Frigerio e C. Savazzi, senza pungere però. Nell’arrembaggio finale, Sara Savazzi trova dal limite lo spiraglio giusto, ma non c’è più tempo per il pari e arriva il suono della sirena.

I commenti nel dopopartita – Stefania Caimmi: “Primo tempo molto bene loro, nel secondo meglio noi, ma non siamo riuscite a chiudere le nostre ripartenze, che invece avremmo dovuto chiudere. Dobbiamo lavorare per migliorare certe situazioni, da quello che si è visto oggi, soprattutto in fase offensiva”.

AUDACE VERONA-WALCOR CREMONA FUTSAL SP 4-3

Audace Verona: De Berti, Rasetti, Ferrari, Coppola, Marcazzan, Zanetti, De Carli, Bendinelli, Dal Toè, Bonuzzi, Sommacale, De Sanctis. All. Augusto Solazzi.

Walcor Cremona: Pini, Cottini, Valente, Garzon, Frigerio, S. Savazzi, Piccoli, Scandola, C. Savazzi, Dedè, Serrao. All Stefania Caimmi.

Arbitri: Olga De Giorgi di Modena e Fabio Mavaro di Parma. Cronometrista: Jacopo Perina (Verona)

Reti: 2’73”pt, 3’04” st e 10’26” st Coppola, 16’27” Rasetti pt, 17’58” pt C. Savazzi, 1’04” st Frigerio, 19’44” st S. Savazzi.

Ufficio Stampa Walcor Cremona