La società Kick Off C5 Femminile comunica, a malincuore, la propria rinuncia a disputare la Final Eight di Coppa Italia prevista da venerdì 23 aprile a lunedi 26. Ci abbiamo provato in tutti i modi ad arrivare pronti per l’appuntamento e difendere quella coccarda che avevamo conquistato sul campo a Faenza 2019, ma purtroppo stavolta non ci ha sconfitto un avversario sul campo, ma un nemico invisibile che non ci permette di presentarci a questo storico appuntamento.

Per prima cosa comunichiamo l’enorme delusione delle ragazze e di tutto lo staff, ma purtroppo non siamo riusciti ad arrivare a questa data con le condizioni per poter disputare la Coppa Italia. Vogliamo rassicurare tutti sullo stato di salute delle giocatrici, che è ottimo, ma purtroppo non ci sono i tempi tecnici per poter essere a Rimini. In poche ore, forse qualche giorno, tutte le giocatrici torneranno a disposizione e riprenderemo gli allenamenti.

Siamo arrabbiati, è inutile nasconderlo, perché rinunciamo a una competizione che abbiamo sempre disputato e sarà la prima volta senza di noi, dal 2003 sempre le All Blacks in Final Eight. Una Coppa di cui amiamo il formato e nella quale molte delle nostre migliori partite vengono ancora ricordate dagli appassionati. Ma la salute va prima di tutto, e proprio per questo abbiamo operato con controlli continui, allineandoci ai protocolli dei professionisti. Perché a noi piace pensare proprio come i professionisti, ci sentiamo tali e siamo convinti di esserlo.

Tutta la rabbia sportiva (e non solo) accumulata in queste durissime settimane cercheremo di incanalarla verso l’obiettivo che ci rimane, un sogno che vogliamo rincorrere adesso più che mai: per questo daremo il 110% per lottare nei playoff scudetto, tutti insieme. Sempre insieme.

Ufficio Stampa Kick Off