Colpaccio in casa della capolista Virtus Ciampino. Riparte così il 2023 de La 10 Futsal Femminile Livorno che si lascia alle spalle l’andamento lento delle ultime giornate del 2022 e rimette subito la quinta, accorciando ancora di più la classifica.

“Trovare cinque squadre in 4 punti fa capire quanto sia ben assortito il girone – commenta il preparatore dei portieri, Simone Caioni -. Vincere contro una squadra ben messa in campo, che non ha mai mollato e di sicura prospettiva, è sempre un risultato importante, ma devo dire che dall’altra parte non ci eravamo certo fatti prendere dallo sconforto quando le cose non sono andate nel verso giusto: non riuscire a buttarla dentro e prendere gol per qualsiasi disattenzione faceva arrabbiare, ma il valore della rosa è sempre stato fuori discussione. Neanche col Ciampino abbiamo finalizzato molto rispetto a quanto creato, rimane però una partita ben giocata nonostante assenze come Fossi (squalificata) e Perelli, fermata all’ultimo dall’influenza. Tutte hanno dato un bel contributo. Dal Pizzol? Non impegnatissima, eppure sempre sul pezzo. È arrivata venerdì e dopo un allenamento era già in campo in una gara ufficiale. Praticamente non sapeva neanche i nomi delle compagne – sorride – ma è riuscita a dare sicurezza”.

E col suo innesto, il parco portieri affidato proprio a Caioni è finalmente completo. “Come detto, con Amanda abbiamo lavorato poco, ma è chiaro che abbia un background diverso. In Brasile, le calcettiste sono seguite in modo specifico sin da piccole e questo si vede chiaramente, nonostante la sua giovane età. Mi sembra una bravissima ragazza sia a livello umano che sportivo, sono certo che lavorerà alla grande con le altre colleghe e che per me e lo staff sarà difficile decidere chi schierare ogni domenica. Se siamo lassù, infatti, è merito anche degli altri portieri, in primis Nannetti. Romiti è rientrata da poco e ci darà presto una mano, poi c’è Di Biagio che è stata la più presente negli allenamenti, è una donna spogliatoio ed è stata tra i pali in uno dei due clean sheet di questa stagione, traguardo che mi rende molto orgoglioso”.

E mentre in alta quota si lotta per la vetta, La 10 è a un passo dalla qualificazione in Coppa Italia: tutto passa dalla gara di Roma che completerà il girone di andata. “Non sarà una partita facile, ma sono fiducioso di poter chiudere così come abbiamo iniziato. Un bilancio? Fino alla Sabina avevamo subito pochissimi gol, poi abbiamo subito un calo generale che ci ha costretti a rivedere alcune fasi difensive e ora siamo la terza miglior difesa, per cui siamo sulla strada giusta. Meglio in attacco, con un secondo posto complessivo. Siamo una La 10 alla brasiliana – sorride – ci piace troppo fare gol e abbiamo giocatrici che ce l’hanno nel sangue, ma bisogna sempre cercare il giusto equilibrio. Tornando al discorso qualificazione, sarebbe uno degli obiettivi e ci piacerebbe centrarlo. Vediamo se arriveranno belle sorprese, ma ho la sensazione – chiude – di aver sposato questo progetto al momento giusto. Ci sono tutti i presupposti per un ottimo campionato”.


Ufficio Stampa La 10 Livorno
*foto: Alyne Machado