Non esistono più bestie nere per la Kick Off di Riccardo Russo. Dopo aver domato sul 2-2 l’Olimpus Roma, arriva infatti anche la schiacciante vittoria ai danni del Futsal Breganze (5-1), mai battuta prima dell’anticipo di sabato scorso che ha decisamente confermato come maturo il gruppo capitanato da Monica Atz.

“C’è da dire che loro non erano al completo (assenti Tardelli e Pereira, mentre alle bianconere mancava Pesenti, n.d.c.), ma sono sempre il Breganze e la partita si è comunque decisa a pochi minuti dalla fine. Siamo state brave a chiudere in vantaggio prima dell’intervallo e a non scomporci dopo il pari di Pinto Dias, portare via i 3 punti dal Veneto ci ha dato grande felicità”.

Due indizi di crescita, per la prova manca una super prestazione in casa contro la Ternana, ma Atz ci crede. “Dalla Coppa Italia in poi, il gruppo è cambiato: probabilmente a Bassano del Grappa eravamo poco convinte, ma i risultati delle ultime due giornate ci hanno davvero fatto capire che possiamo competere con tutti”.

Renatinha e socie comprese. “Lei è la giocatrice più forte tra quelle incontrate fino ad oggi perché è imprevedibile: non sai mai se andrà a destra o sinistra o se inventerà qualcos’altro. Ma se eviteremo di fare inutili regali e terremo alta l’attenzione in difesa nel complesso – per quanto fortissima e attrezzata – nessuna squadra è imbattibile”.
Stesso discorso vale per il Montesilvano, avversaria contro la quale la Kick Off porterà a compimento il suo girone Gold. “Sarà un’altra gara difficilissima in cui non partiamo come favorite, ma sono sicura – chiude Atz – che anche sul campo del PalaRoma dimostreremo il nostro valore”.

Ufficio Stampa – Foto: Constantin Pletosu