Domenica la Jasnagora non è scesa in campo per via del turno di riposo. La pausa è servita alla squadra sarda per migliorare alcuni aspetti e concentrarsi in vista della prossima gara. Ne parliamo con Roberta Murgia, da tre anni in forza alla Jasnagora.

In questa intervista esclusiva concessa a Ladyfutsal, Roberta commenta il percorso della sua squadra finora e fissa gli obiettivi.

Ciao Roberta! Come state preparando la gara contro la Virtus Fenice?
“Stiamo preparando la partita di domenica allenandoci al massimo. Abbiamo sfruttato la pausa per migliorare certi automatismi e correggere alcune lacune che in queste partite ci sono costate care”.

Come giudichi il vostro campionato finora?
“Abbiamo sicuramente raccolto meno di ciò che abbiamo creato e dimostrato sul campo, ma continuando così i risultati ci daranno ragione. Abbiamo sete di vittoria e non vediamo l’ora di scendere in campo per dimostrarlo”.

Quando è nato il tuo amore per il calcio a 5?
“Ho iniziato a giocare a futsal qualche anno fa, dopo tanti anni nel calcio a 11. Il futsal è uno sport bellissimo e imprevedibile, in pochi minuti puoi vincere o perdere una partita”.

Alla Jasnagora come ti trovi?
“Sono arrivata alla Jasna tre anni fa e qui ho trovato una famiglia. Lealtà e rispetto sono i valori che questa società porta avanti da sempre, è un piacere vestire questa maglia!”.

Roberta, il tuo obiettivo?
“Migliorare giorno dopo giorno per poter aiutare la squadra a stare il più in alto possibile”.

Valentina Pochesci