L’Audace ha tutte le carte in regola per vincere ed approdare in Serie A. Al club di Verona non manca proprio nulla per riuscire al meglio.
Ne è sicura Luana Puttow, una delle riconfermate di questi giorni, che spiega le sue ragioni. Dalle sue parole si capisce che l’Audace non è un club come gli altri…
Sei tra le conferme per la prossima stagione. Cosa ti ha convinta a restare all’Audace?
“Sono felicissima di essere stata riconfermata, l’Audace ha un progetto a lungo termine sviluppato con intelligenza e questo è uno dei motivi che mi hanno portata a voler continuare qui. Poi, aggiungo, non abbiamo finito quello che abbiamo iniziato: vorrei conquistare la Coppa Italia e la Serie A2 con questa maglia”
Quale caratteristica apprezzi maggiormente di questa Società?
“La serietà, la trasparenza, l’organizzazione, il gruppo… Da quando sono arrivata non ci sono mai stati problemi. Noi che veniamo da fuori dipendiamo sempre dalla Società e se la Società non ti paga o non rispetta le promesse può metterti in difficoltà: qui non è mai accaduto, anche in questo periodo di grande crisi la Società ci è sempre rimasta accanto”.
Cosa manca all’Audace per stare in Serie A?
“Perché l’Audace possa arrivare in Serie A dobbiamo vincere la Coppa Italia e la Serie A2 e sicuramente dobbiamo costantemente alzare l’asticella, come stavamo facendo nell’ultimo periodo, partita dopo partita. Ho giocato due anni in Serie A e so che non è per niente facile ma l’Audace non vuole essere promossa e poi retrocedere nello stesso anno, per questo è fondamentale avere un progetto a lungo termine come abbiamo qua!”