Quello in Sardegna è per Taina Santos un ritorno in famiglia. I ricordi della “prima volta” passano per queste terre che le regalano nuovi stimoli in vista del campionato.
Ci saranno avversarie importanti ma la voglia della brasiliana di fare bene va oltre…
“Sono contenta di tornare qui, dove ho conquistato mio primo titolo in Italia… Significa aver lasciato qualcosa di buono e avere un’altra possibilità di far meglio della prima volta”
Cosa significa per te indossare nuovamente la maglia del Cagliari?
“Penso che tutti vogliano far bene… Dopo essere stata ferma come tutti per tanto tempo, penso che anche qui le ragazze non vedano l’ora di iniziare questa nuova avventura  puntando sempre in alto “
Arrivi in una squadra comunque disegnata ed immaginata per essere ai vertici: che ambizioni avete? Il tuo compito sarà principalmente quello di fare rete: senti addosso questa responsabilità?
“Mi alleno soprattutto per migliorare e aiutare la squadra ogni giorno, le reti verranno da sole… Avrò bisogno dell’auto di ogni compagna per segnare e sarò contentissima ogni volta che ci riuscirò. Spero di poter realizzare tanti gol per poter regalare bei momenti alla squadra e ai tifosi cagliaritani”
Quanto sarebbe importante per te confermarti ai vertici del nostro campionato?!
“Sarà importantissimo e, soprattutto, è un mio desiderio. Io darò tutto come sempre; a prescindere da qualsiasi cosa, sappiamo che il campionato sarà molto duro ma punteremo sempre alto. Non giocherò mai soltanto per la salvezza, voglio di più e lavorerò ogni giorno per questo, poi sarà il campo a dire la sua. Sarà un anno particolare, ci sono delle forti avversarie e ogni gara sarà una finale, noi non ci tireremo mai indietro”.