Giocare un campionato ad intermittenza non è facile. Il Covid mette a dura prova tutti, in special modo chi ha la famiglia in altri Paesi, nei quali la pandemia sta ancora creando problemi gravi, molto più di quelli che si riscontrano in Italia per certi versi.
Ma il futsal, almeno per ora, continua. E la speranza di Carla Duco è che si possa arrivare a fine campionato senza interruzioni. Domenica con la sua squadra affronterà una grande avversaria, una squadra temibile contro la quale servirà il miglior CF Pelletterie…
Com’è giocare ai tempi del Covid?
“E’ strano. Abbiamo dovuto cambiare un po’ la nostra normalità. Ma l’importante è poterlo fare, poter fare quello che abbiamo dovuto lasciare l’anno scorso speriamo di poter continuare”
Sei originaria di Mar del Plata, nella provincia di Buenos Aires. Lì com’è la situazione?
“Veramente brutta. All’inizio sembrava tranquilla ma hanno iniziato col lockdown a marzo e ancora sono chiusi, stanno iniziando ora a fare una vita normale ma ci sono tanti casi ancora. La situazione è difficile, anche a livello economico”
Veniamo al campionato. Alle spalle c’è la partita con la Lazio. Cosa è successo nel secondo tempo? Cosa vi ha fatto perdere terreno con la formazione di Roma?
D”iciamo che abbiamo un po’ la situazione dell’anno scorsa, avevamo tante infortunate, ci mancavano 4 giocatrici, poi Pamela ha preso il rosso… Fino al 4-2 eravamo sul pezzo poi, col portiere di movimento abbiamo sbagliato tante cose. Secondo me non sarebbe dovuta finire con quel risultato”.
Nel vostro immediato futuro c’è un’altra grande, il Kick Off: cosa temi maggiormente delle All Blacks?
“E’ una formazione fortissima, quest’anno ancora di più. Mi piace molto come giocano. Spero che potremo fare una bella partita e provare a fare quello che sappiamo, mettendole in difficoltà”
Il campionato è iniziato con un po’ di intermittenza, causa Covid. Avete paura che possa essere bloccato nuovamente come avvenuto nella passata stagione?
“Sì è una cosa che tutti i giorni abbiamo presente che può succedere. Noi stesse la settimana scorsa non abbiamo giocato. Può succedere, speriamo che con queste misure si possa continuare e arrrivare alla fine del campionato senza interruzioni”.