I Play Off sono conquistati, ora inizia un altro campionato per l’Audace. La formazione di Verona vuole godersele fino in fondo dopo aver raggiunto un traguardo storico per la città.

A sottolinearlo è il Presidente del club, Alessandro Betteghella, tra la gioia di chi ha raggiunto un obiettivo importante e la voglia, ora, di buttare il cuore oltre l’ostacolo…

Play Off raggiunti. Soddisfatto?
“E’ stata una soddisfazione enorme! Andremo a giocarci, per la prima volta nella storia del club, il passaggio di categoria, una cosa unica nel suo genere. Un obiettivo inaspettato ma maturato attraverso un percorso lungo. In casa siamo stati praticamente imbattibili, fuori casa abbiamo avuto delle difficoltà ma ce lo siamo meritati. Abbiamo battuto tutti ovunque, all’andata o al ritorno. Credo sia stato fatto qualcosa di incredibile”

Che avversaria vorresti trovare nelle finali promozione e dove vorresti arrivare?
“Non lo possiamo scegliere l’avversario, sarà una tra Chiaravalle e Granzette. Giunti a questo punto son tutte forti, quindi, chiunque arriverà lo affronteremo senza problemi. Dove arrivare? Più avanti possibile. Se si può vincere, vinciamo. Bisogna essere molto rispettosi degli altri, ci sarà anche lo spareggio con la perdente della Serie A; il gruppo sta funzionando nel modo giusto siamo contenti e ce la godiamo fino in fondo senza tirarci indietro”

Arriva il Thiene fuori casa, nell’ultimo match della regular season. Nella gara di andata quali difficoltà avete incontrato?
“Il Thiene è una squadra di buona qualità, ha straniere al suo interno, sicuramente anche nel girone di ritorno non ha sfigurato. A loro è mancata continuità di risultati ma la squadra è di indubbia qualità; Puttow è vicecapocannoniere, ha gente di levatura. Vogliamo prenderci il secondo posto e sperare nel passo falso della Noalese, per poi giocarci i Play Off in casa. Vedremo come andrà a finire”.