Un agguerrito e voglioso Team Scaletta non basta a fermare la squadra tarantina, che continua a mantenere la seconda posizione in classifica. Data la grande differenza in termini di punti, ci si poteva aspettare un match totalmente diverso, dove la squadra ospite avrebbe ottenuto il risultato positivo evidenziando la sua superiorità. In realtà, possiamo dirlo, per il Città di Taranto non è stata una passeggiata.

PRIMO TEMPO – Le messinesi, dopo essere passate in svantaggio, trovano, a distanza di pochi minuti, il pareggio e successivamente il vantaggio con Cucinotta che non lascia scampo al portiere avversario con due ripartenze letali. Il Team riesce a rendersi pericoloso, ritrovandosi spesso nella metà campo avversaria e creando varie occasioni che mettono in difficoltà le ospiti. Fin quando un evento stravolge la partita. L’estremo difensore dello Scaletta, che già sostituiva la mancante Arrigo, riceve un cartellino rosso per un intervento fuori area, e al suo posto il team è costretto a inserire il pivot Grazia Rizzo. Nei due minuti di inferiorità numerica per le biancoblu, il Taranto trova il pareggio portandosi sul 2-2. E nei minuti finali le ospiti, con un tiro da fuori area di Calendi, trovano di nuovo il vantaggio (2-3).

LA RIPRESA – Il secondo tempo si riempie di occasioni da entrambe le parti, rendendo la gara entusiasmante. L’urlo di gioia riecheggia ancora all’interno del Palamili quando, ancora Cucinotta mettendo a segno il suo terzo gol in questo match, riporta la sua squadra alla parità. Le tarantine non perdono le speranze e, a 5 minuti dal termine, trovano la rete della vittoria con un tiro di Giliberto, aiutato da una deviazione. Nei minuti che restano mister Ivana Cernuto tenta l’assalto finale inserendo il portiere di movimento, ma i tentativi restano vani. Il Team Scaletta con questa ottima prestazione dimostra, ancora una volta, di non meritare l’attuale classifica. I complimenti vanno anche alla squadra avversaria, per la gara disputata e un in bocca al lupo per il proseguimento del campionato.

CUCINOTTA – Dichiarazioni di Giusy Cucinotta: “Partita difficile sicuramente, visto che dopo i primi 10 minuti di gara ci siamo ritrovate senza un portiere. Siamo state brave a reagire e portarci in vantaggio, peccato per i troppi errori, ma stiamo crescendo tutte sotto ogni punto di vista. Tripletta da incorniciare, la dedico a tutte le mie compagne che continuano a credere in me”.

Ufficio Stampa Team Scaletta