Il Sassoleone esce a testa altissima dal derby contro la Virtus Romagna, seconda forza del campionato. Sotto di tre reti, le leonesse riducono lo svantaggio negli ultimi cinque minuti con Rocca e Vartuli, non riuscendo a raggiungere il pari nonostante la solida prestazione messa in campo, che ha creato più di un patema alle ospiti. L’indisponibilità di capitan Jennifer Antonecchia e l’infortunio al ginocchio subito da Bonaventura dopo pochi minuti dal calcio d’inizio non hanno scalfito le speranze del Sassoleone, che ha creduto fino all’ultimo nell’impresa. Le gialloblù rimangono penultime in classifica con dieci punti, mentre il fanalino di coda Orione Avezzano recupera tre punti in graduatoria battendo per 5-1 l’Atletico Foligno. Domenica prossima è in programma la trasferta per affrontare il Perugia, uscito sconfitto dal campo amico per mano del Florida.

PRIMO TEMPO – La Virtus Romagna parte subito all’arrembaggio, ma è il Sassoleone a rendersi subito pericoloso dopo pochi secondi in contropiede con Nicole Antonecchia che, servita in profondità da Bonaventura, non trova il bersaglio. Al 3’ ottima opportunità sui piedi di Nicole Antonecchia che, a tu per tu con Faccani, calcia sull’estremo difensore ospite. Al minuto 6 viene fischiato un fallo al limite dell’area per un mani in uscita di Della Corte: sugli sviluppi del calcio piazzato la numero 12 gialloblù fa buona guardia. Le riminesi, oggi in maglia blu notte, aumentano in ritmo e si producono in una buona azione finalizzata da Berti sulla quale Della Corte ci mette una pezza. Le ragazze di mister Siglioccolo, di gialloblù vestite, non si fanno però intimorire dalle quotate avversarie rendendosi pericolose con una fulminea ripartenza conclusa dal tiro di Marchi che finisce a lato. La formazione ospite sblocca il risultato al minuto 13’: approfittando di una palla persa a centrocampo dal Sassoleone, Cabrera serve Berti che prima centra entrambi i pali e poi ribadisce in rete (0-1). Pochi secondi più tardi la Virtus Romagna va vicina al raddoppio, ma il palo nega il goal alla compagine di Alessandra Imbriani. A 30” dal termine della prima frazione Magrini recupera palla a centrocampo producendosi in un’azione personale che si esaurisce in un nulla di fatto.

LA RIPRESA – Il secondo tempo si apre con il raddoppio delle ospiti grazie al pregevole goal in acrobazia di Berti che, servita da Marzo, scavalca un’incolpevole Della Corte (0-2). Il Sassoleone prova a reagire al 3’ con un bell’uno-due tra Spada e Nicole Antonecchia, il tentativo della numero 19 di casa viene ribattuto in angolo da Faccani. Dopo un nulla di fatto nel corner conseguente, la Virtus Romagna sigla la terza rete con Mencaccini (0-3). Le gialloblù tentano di accorciare le distanze, Nicole Antonecchia serve sulla destra Vartuli, il suo tiro da posizione defilata viene parato da Faccani. Dopo una fase con alcuni errori da ambo le parti, al Sassoleone viene concesso un calcio di rigore per un fallo di mano di una giocatrice ospite. Sul dischetto si presenta Rocca che non perdona (1-3). Le leonesse ritrovano vigore dopo la realizzazione e a 120” dal termine Nicole Antonecchia in scivolata serve Vartuli che batte la neoentrata Sabetti portando le gialloblù ad un goal di svantaggio delle avversarie (2-3). Pochi secondi più tardi le padrone di casa hanno la possibilità di pervenire al pareggio, quando viene fischiato il sesto fallo alla Virtus Romagna per un tocco di mano di Falcioni. Il tiro libero di Rocca viene neutralizzato da Faccani, nuovamente in campo, che respinge anche le due successive conclusioni della numero 9 regalando alle sue compagne il ritorno alla vittoria.

Ufficio Stampa Sassoleone