Il Sassoleone cede di misura di fronte alla capolista Perugia, al termine di un match avvincente e combattuto fino alla fine. Dopo la pesante sconfitta nel derby contro Rimini, le gialloblù ritrovano quella coesione e quello spirito di sacrificio auspicato da mister Siglioccolo alla vigilia dell’incontro. Se il Perugia espugna il PalaCavina con grande sofferenza e tra mille patimenti, tanti meriti sono da ascrivere alle leonesse, autrici di una prova di grande spessore.

PRIMO TEMPO – Le ospiti iniziano a premere sul pedale dell’acceleratore fin dalle primissime battute, trovando infatti il vantaggio dopo appena tre minuti. Su un’azione di calcio d’angolo, Pezzolla prova la conclusione da fuori area, ma il tiro viene ribattuto, sulla palla si avventa Lombardelli che è lesta a girarsi e a battere di sinistro Della Corte (0-1). Le padrone di casa provano a reagire, ma dopo appena due giri d’orologio le umbre raddoppiano grazie a un gran gol di sinistro di Pezzolla su azione personale (0-2). La stessa Pezzolla sfiora il 3-0, ma nell’occasione è bravissima Della Corte a deviare in angolo la botta della numero 11 in maglia bianca indirizzata all’incrocio dei pali. Al 17’ il Sassoleone riesce ad accorciare le distanze: Nicole Antonecchia riesce a recuperare palla e a servire in verticale Jennifer Antonecchia, la quale pesca in area Marchi che accorcia le distanze (1-2). Le umbre tentano di riallungare giocando a cinque con Ricottini fuori dai pali, non riuscendo tuttavia a rendersi pericolose. Al contrario, a un minuto dal termine è la formazione locale a sfiorare il pareggio, quando Della Corte nella propria area raccoglie palla e su rinvio centra in pieno il palo, sorprendendo Ricottini fuori dalla propria porta.

SECONDO TEMPO – La seconda frazione inizia sotto i migliori auspici per la formazione romagnola: al 4’ su un calcio d’angolo Pedace devia nella propria porta un filtrante di capitan Jenny Antonecchia, portando così il match di nuovo in parità (2-2). Il pareggio galvanizza le leonesse, che sfiorano il vantaggio al 5’, quando Bonaventura su azione personale serve in area di rigore Rocca, che per millimetri non trova il pallone. Il Perugia riprende a macinare gioco e al 12’ le umbre trovano il gol del nuovo vantaggio con Catamerò, su assist di Donati (2-3).

Ufficio Stampa Sassoleone