Una stagione indimenticabile, un anno zero che ha permesso alla Carraro Breganze di ritrovare entusiasmo e tanta voglia di ripartire. Final Eight di Coppa Italia e Playoff scudetto: gli obiettivi sono stati raggiunti, ma purtroppo non si è riusciti nell’impresa. Ancora una volta usciamo sconfitte, ma pur sempre testa alta, contro il Futsal Salinis. Onore ad una squadra di campionesse, ma soprattutto grazie ragazze! Un gruppo che ha saputo unirsi e superare mille ostacoli con uno scopo comune.

Il match al PalaSarcedo finisce 1-6. Un parziale fin troppo severo per le biancorosse di mister Zanetti che hanno provato e sono riuscite a tenere le redini del gioco operando un buon pressing sulle avversarie. A mancare però sono stati i gol, al contrario della corazzata pugliese che ha saputo finalizzare tante delle occasioni create. Da segnalare due legni, un palo e una traversa, colpiti prima da Rebe e poi da Soldevilla, chiaro segno che nemmeno la dea bendata è stata dalla parte del Breganze. Il primo gol ospite arriva al 4′ con una staffilata ad incrociare di Rozo, al 6′ il secondo che porta invece la firma di Siclari che concretizza un’azione da manuale di futsal della squadra di Bellarte. È un uno-due pesante da digerire, ma il quintetto di Zanetti non accusa il colpo e torna a premere sull’acceleratore, ma la ex Gabi Tardelli è un vero e proprio muro.

Ci provano a ripetizione Pinto Dias, Bisognin e Rebe, neanche una però centra il bersaglio grazie anche a pregevoli interventi del portiere pugliese. È un buon momento per le biancorosse e Rebe di testa va vicinissima all’1-2, ma trova il palo a dirle di no e nel finale passa ancora il Salinis: il Breganze spinge a pieno organico con Castagnaro come quinta di movimento. La palla però arriva dalle parti di Tardelli che fa ripartire velocemente le sue e rilancia per lo scatto di Rozo che a porta vuota riesce a buttare dentro lo 0-3. La ripresa è praticamente la fotocopia del primo tempo: il Breganze attacca, il Salinis capitalizza. Al 3′ Taty fa 0-4 in ripartenza dopo una punizione di Pinto Dias. E la traversa di Soldevilla, colpita dopo la deviazione di ginocchio di Tardelli, è solo una delle occasioni create dalla squadra di Zanetti che dall’11’ alza Bianca Castagnaro per tentare una rimonta che avrebbe avuto dell’incredibile, ma non riesce nel suo intento. Anzi Dal’Maz prima e poi Coppari rendono il parziale ancora più impetuoso. Nel finale però Rebe trova almeno una meritatissima rete che vale l’1-6 finale.

Ora è tempo di riposare e ricaricare le batterie in vista della prossima stagione!

(fonte ufficio stampa breganze)