La Virtus Romagna si prepara a ospitare la Salernitana, domani al Flaminio alle 16.00, per cercare di riconquistare immediatamente i tre punti, sfumati nell’ultima giornata contro l’Atletico Foligno che ha difeso le mura amiche imponendosi sulle romagnole per 4-2. Una partita, quella di domani, che si preannuncia combattuta e spettacolare, fra due squadre che hanno necessità di fare bottino pieno per continuare a essere protagoniste del girone C di Serie A2.

IMBRIANI – Ma se la Virtus vuole tornare a fare la voce grossa, deve innanzitutto ripartire dalle motivazioni che hanno portato alla sconfitta di domenica scorsa ed è da qui, difatti, che parte la coach Alessandra Imbriani: “In un percorso di crescita come quello che stiamo vivendo ci può stare incontrare una sconfitta, l’importante è analizzare le motivazioni che hanno portato a questo e far diventare questo momento formativo, comprendendo gli errori commessi”. Poi aggiunge, analizzando il girone C nella sua completezza: “Sappiamo che questo è un girone difficile, dove ogni squadra può dire la sua e dove non ci sono risultati scontati: è questo il bello del nostro girone, che ci stimola fortemente. Il nostro girone, inoltre, presenta anche squadre molto fisiche, questo non ti permette di dare mai nulla per scontato e bisogna lottare su ogni pallone con tenacia”. Ora testa alla Salernitana, un’avversaria che la Virtus affronterà per la prima volta nella propria storia: “È un’avversaria che non conosciamo, è la prima volta che l’affrontiamo e abbiamo molto rispetto per loro. Sono una squadra aggressiva, piena di talento e anche loro vorranno vincere a tutti i costi. Noi vogliamo i tre punti, per continuare a essere una protagonista del nostro girone e per farlo dobbiamo affrontare gli ostacoli che avremo davanti sempre con il giusto atteggiamento”. Infine, Imbriani motiva le sue giocatrici segnando la via per le prossime settimane: “Durante le partite ci possono essere momenti di difficoltà ed è qui che si vede davvero una squadra: è fondamentale comprendere quali tipi di ostacoli ti si presentano davanti e come superarli, ogni singola gara. Ho molta fiducia nel mio gruppo di giocatrici e so che questa domenica entreranno in campo con un piglio diverso rispetto a quello che è successo domenica scorsa a Foligno. Sappiamo di essere una squadra interessante, con grande potenziale, dobbiamo però fare in modo di esprimerlo con continuità e costanza”.


Michelangelo Bachetti
Ufficio Stampa Femminile Virtus Romagna