La Virtus Romagna perde di misura sul campo dell’Atletico Chiaravalle per 1-0 e si allontana momentaneamente dalla zona playoff, ora distante tre punti.

LA GARA – Una partita giocata bene dalle virtussine che, però, si fanno beffare a due minuti dalla fine del primo tempo dal cinismo e dall’efficacia delle avversarie che conquistano così tre punti molto importanti. La prima frazione delle ragazze di Imbriani è costellata di occasioni da gol e buone trame di gioco, ma il gol subito poco prima dell’intervallo si rivela uno scoglio insormontabile. La ripresa è per forza di cose ancora più aperta, con la Virtus che cerca il pareggio e il Chiaravalle di chiudere la partita. Le virtussine continuano a creare occasioni ma non concretizzano, anche nei minuti finali quando dalla panchina si decide di schierare il portiere di movimento.

BRUNOZZI – Una partita, dunque, che la Virtus Romagna perde, nonostante avrebbe meritato qualcosa di più. A parlare questa volta è la direttrice sportiva Sara Brunozzi, che commenta: “Non stiamo attraversando un buon momento e se alcune gare ci hanno mostrato quello su cui dobbiamo migliorare, altre, come quella di domenica contro il Chiaravalle, ci hanno mostrato quanto siamo cresciute e il grande potenziale che abbiamo a disposizione”. Poi aggiunge: “Ci sono stagioni in cui riesci a strappare i tre punti con prestazioni anche sottotono, mentre poi ci sono stagioni dove sembra di dare il massimo ma comunque non è abbastanza”. Brunozzi, guardando avanti, commenta: “Non conosco e non credo ci sia una soluzione migliore di un’altra per invertire la rotta. Quello che so però è che non serve né drammatizzare autoflagellandosi, né fare l’errore di mollare la presa. Al contrario, dobbiamo continuare a lavorare con serenità e dedizione, giorno dopo giorno”. Infine, conclude: “Conosco ogni singola ragazza del gruppo squadra e sono sicura che troveranno la strada giusta. E la troveranno guardando dentro di loro e dentro al gruppo. I momenti difficili esistono, ma non ci spaventano. Noi siamo la Virtus Romagna”.


Michelangelo Bachetti
Ufficio Stampa Virtus Romagna