Nel 2018 non poteva mancare il nostro amico e commentatore tecnico, Mario Mura. Un allenatore che con il Città di Sestu maschile in A2 sta facendo benissimo ma che, con un occhio, sbircia sempre al femminile.

Mister, iniziamo dalle otto “belle” che andranno a Bari: non ci sono state sorprese rispetto a quello che ci eravamo detti a inizio anno..

“Come avevamo ipotizzato a settembre, sono passate quelle otto. Però occhio alle sorprese in chiave playoff scudetto. Il Salinis potrebbe rientrare in gioco, il Falconara anche. E poi attenzione al Breganze, ha comunque una rosa importante, potrebbe rientrare nei giochi. Credo però anche che le prime sei di oggi, le ritroveremo tra le prime sei di “domani”.

Come cambia il girone di ritorno da quello di andata?

“Nella seconda parte di stagione è sempre più complicato fare punti, per tutti e in tutte le categorie. Le squadre sono assestate, i punti pesano e c’è più tensione. Nel girone di andata le squadre si stanno ancora sistemando.. è così a tutti i livelli”.

Il prossimo turno è molto interessante, che ne pensi?

“Direi che sarà particolarmente importante: Il Falconara fa visita al Cagliari, se la squadra sarda dovesse vincere staccherebbe proprio le marchigiane in chiave classifica. Il Salinis giocherà a Grisignano, non credo sarà una trasferta semplice, è una squadra che sembrerebbe stia reagendo. E poi il big match tra Ternana e Montesilvano: la squadra abruzzese è molto solida, sa sia difendere che attaccare. Ma la Ternana ha la qualità per poter vincere queste partite. E in più se la gioca in casa”.

Pescara e Olimpus?

“Continueranno a fare un campionato a sé..”

In chiave salvezza, invece, Rambla e Fasano?

“Sono due squadre che si sono rinforzate: la Rambla oggi ha una rosa per poter ambire a fare i playout. Ha un allenatore bravo e di sicuro, con l’arrivo delle quattro ragazze dal Locri, ha una rosa qualitativamente migliore e più ampia. Possono riprendersi. Per quanto riguarda il Fasano, sinceramente non l’ho mai visto in questa stagione. Massimo è un allenatore molto preparato, sono certo che se ha il materiale, uscirà fuori da questa situazione”.

S. Cer.