Il Pero ha chiuso il girone di andata espugnando 7-5 il palazzetto di Brandizzo della L84, virando al secondo posto nel girone A della serie B in condominio con l’Athena Sassari, ma in vantaggio rispetto alle sarde per lo scontro diretto vinto. Tre punti d’oro che hanno garantito al Pero anche la qualificazione alla Coppa Italia. Domenica per le nostre ragazze inizia il girone di ritorno con la seconda trasferta consecutiva, alle ore 15 sul campo romagnolo della Virtus Romagna.

Che vittoria è stata domenica scorsa contro la L84?
“A mio avviso è stata una delle partite più belle ed entusiasmanti giocate fino a questo momento – è il pensiero di Roberta Giuliano, a segno con una formidabile cinquina contro la L84 e capocannoniere del girone A con 16 reti -, ricca di colpi di scena che non hanno di certo annoiato gli appassionati sugli spalti. Noi siamo state brave ad approcciare bene alla partita, con la giusta serenità e concentrazione. Considerando il risultato finale non credo si possa parlare di partita perfetta ma alla fine siamo riuscite a portare a casa il risultato e questo sicuramente era il nostro primo obiettivo”.

Qual è il bilancio del girone di andata?
“Complessivamente mi sento di dire che forse si poteva fare meglio e sono convinta che al girone di ritorno lo faremo. Perché la squadra, partita per partita, inizia a prendere forma, a conoscersi meglio e cosa più importante prova a mettere in pratica gli insegnamenti del nostro mister Priscila, cercando di giocare nel migliore dei modi a futsal”.

Come vedi la gara di domenica sul campo della Virtus Romagna?
“Dobbiamo resettare la gara vinta contro la L84 e concentrarci per la prossima partita contro un avversario tosto, puntando a continuare la serie vittoriosa e consapevoli di dover fare il massimo per ottenerlo”.

Ufficio Stampa Pero