Arriva oggi un addio che ci riguarda da vicino: il nostro Marco Ottaviani, dopo tanti anni trascorsi all’Olimpus Roma nelle vesti di Responsabile della comunicazione e addetto stampa, ha deciso di salutare la società romana.

Quanti successi, quanti trionfi raccontati dalle parole di Marco… Su tutti spicca, per quanto riguarda il femminile, lo storico anno del triplete: come dimenticare la squadra stellare di mister D’Orto, capace nella stagione 2016/2017 di portare a casa Coppa Italia, scudetto e Supercoppa, consacrandosi davvero nell’Olimpo del futsal?

Dietro le quinte, a cogliere e commentare ogni sfumatura, ogni colore di quel successo, c’era Marco. L’ha visto crescere e diventare grande, il mondo blues; tanta la storia passata per la sua penna, fermata su carta e negli occhi, lì dove rimarrà incancellabile, decisamente più forte e vivida dell’inchiostro. Noi di Ladyfutsal, che lo conosciamo bene, sappiamo quanta professionalità e amore Marco ha dedicato alla sua Olimpus, lavorando con scrupolo, precisione e passione; le stesse qualità che impiega ogni giorno per il nostro sito, nel nome di questa realtà e di questo splendido sport.

Chi meglio di lui può raccontare cosa rappresenta questo addio? Vi lasciamo allora alle sue parole, in quello che è, a conti fatti, l’ultimo comunicato dell’Olimpus a firma Marco Ottaviani.

“E’ giunto il momento… Non mi sarei mai aspettato che arrivasse a stagione iniziata e con queste dinamiche. Ma la decisione è mia ed è presa. Due giorni fa ho presentato le dimissioni all’Olimpus Roma, Società per la quale non sarò più Responsabile della comunicazione e addetto stampa, ruolo che ho ricoperto dalla stagione 2013/2014 ad oggi.

Quando ho iniziato, la maschile era in Serie C1 e la femminile nella Serie A di allora. Ringrazio Andrea Verde e Renato Serafini per l’opportunità che mi hanno concesso. Ringrazio uno ad uno gli atleti e le loro famiglie, tecnici e dirigenti che mi hanno accompagnato in questo percorso. Lascio a testa alta, fiero del lavoro svolto in questi anni…

Tra 200 e 250 comunicati stampa inviati in ogni stagione, almeno 25 partite commentate e trasmesse in diretta streaming in ogni campionato, una pagina Facebook portata da 800 a oltre 4.400 like (con 4.700 utenti che la seguono) senza campagne di advertising, un sito Internet nuovo di pacca e poi ancora tanti articoli per stampa e web, press kit, presentazioni in Power point per i partner, grafiche per web e altri media, la gestione e l’organizzazione di eventi legati alla prima squadra.

Porto con me le trasferte in aereo e in pullman, dopo una vittoria o una sconfitta, i confronti con tecnici, dirigenti e staff, le risate, le lacrime, i trofei… Insomma, tutto. Ogni attimo, al di là delle ragioni che mi hanno spinto a compiere questa scelta, resterà per me indelebile.

Non faccio ringraziamenti diretti per evitare di dimenticare qualcuno e fare figuracce. Ne faccio uno solo, ad una persona che, come tutti sapete, in casa Olimpus è l’unica insostituibile. Grazie Antonio Brrakaj.

Ciao Olimpus Roma, nella speranza che questo non sia un addio ma solo un arrivederci.

Ancora grazie a tutti. ASD Olimpus Roma

(Foto @Giada Giacomini)