Non basta il miglior Bisceglie Femminile del 2019 per rompere l’incantesimo del PalaDolmen e tornare a vincere. Il ventisettesimo turno del campionato di Serie A si chiude con un pari contro la Lazio che complica di molto i piani salvezza diretta di Nicoletti e compagne.

Il ritmo è gradevolissimo ma la prima parte di match è avara di conclusioni a rete. La più importante per le laziali giunge con un lob di Beita che termina di poco sopra la traversa. Sul fronte opposto Tirelli è bravissima nel chiudere il tentativo a botta sicura di Gariuolo. La ripresa è invece un’esplosione fatta di azioni, capovolgimenti e azioni gol una dietro l’altra. Ad aprire le danze ci pensa Pinheiro che al 4’10” con un tiro al volo, servita da corner, bacia il palo alla destra di Oselame e gonfia la rete.

Le padrone di casa cercano con veemenza di portare il match nuovamente in parità, ma Tirelli è bravissima a chiudere i tentativi a rete di Matijevic, Sergi e Pereira. Le maglie si allargano e Taninha spreca da buona posizione, peggio fa Buzignani che a portiere battuto centra un clamoroso palo. Sabatino gioca da pivot cercando di far salire le compagne e gestire al meglio il vantaggio. Sergi ha l’occasione del pari ma la porta sembra stregata. Il pari giunge al 16’36” quando un tentativo di imbucata da parte di Pereira vede la deviazione di Beita che spiazza Tirelli. Al PalaDolmen è 1-1, ma a turno prima Ventura poi Chilelli provano a vincerla inserendo il quinto di movimento.

Nel finale a porta sguarnita Pereira centra la traversa dalla distanza, sulla ribattuta si avventa Sergi che incredibilmente fallisce il gol vittoria. Un pari che serve a poco al Bisceglie, in piena zona playout a -2 dal Futsal Breganze, ma con una gara in più disputata. Nulla è ancora perduto, ma il finale di stagione per quel che concerne in calendario non è dei più semplici per il sodalizio presieduto da Milly Lovero.

 

(fonte ufficio stampa bisceglie)