Una bella partita a tratti bloccata tatticamente quella di quest’oggi al Pala Roma di Montesilvano tanto da risultare di categoria superiore. Dopo venti secondi Pastorini fa capire subito che aria tira al Pala Roma ed entra dura su Will. Francavilla ordinato e per nulla timoroso della capolista che però apre quasi subito le marcature con uno schema da fallo laterale bello e preciso. Ribeirete la mette dentro da posizione favorevole. Sembra tutto in discesa, ma il Francavilla non ci sta e rimette fuori la testa. Fisico e cuore alle abruzzesi non mancano e infatti su una disattenzione difensiva delle Leprotte pareggia momentaneamente la gara.
Ci si aspetterebbe che la partita si alzi di toni, ma non sarà così. Il Capena continua a fare il suo gioco senza scomporsi più di tanto e il Francavilla si riabbassa ordinamente aspettando la palla buona. Al tredicesimo però Mercuri ha la palla buona per riportare in vantaggio il Capena, ma sbaglia di poco, poi è ancora Ribeirete ad andare all’uno contro uno con il portiere giallorosso, ma non ne approfitta e si fa ribattere il calcio piazzato. Le romane sembrano in dominio della gara anche sui falli, il Francavilla va al quinto, ma nel giro di tre minuti gli arbitri della gara decidono di fischiare tre blocchi quasi uno di seguito all’altro. Va in bonus anche il Capena. Sul filo della sirena Will compie il sesto fallo, Francavilla al tiro libero, il tiro va al lato. Finisce la prima frazione sul pareggio.
Nel secondo tempo il Capena innesta la marcia in più e se nel primo è sembrato controllare la gara nel secondo ha giustamente accelerato. Il Francavilla pur tenendo il campo e non sfigurare fa quel che può per arginare soprattutto la qualità all’uno contro uno di Ribeirete, Neka e Will. Con il passare dei minuti il Capena aumenta la pressione nella metà campo avversaria sia in fase difensiva, sempre alta la squadra di Mister Chiesa, sia in fase offensiva con un giro palla veloce e in grado di verticalizzare abbastanza rapidamente. Il gol è nell’aria e così che su una bella azione di Will sul conseguente tiro il gomito di una giocatrice abruzzese impatta la palla. Rigore e vantaggio della stessa Will che non sbaglia.
Il Capena annusa il colpo del Kappao e continua a giocare con grande maturità alzando addirittura la prima linea di pressione. La situazione falli sfugge di mano e lo stesso Capena va in bonus dopo due falli molto dubbi fischiati prima a Neka e poi a Ribeirete. Ma le Leprotte non si scompongono e macinano gioco. Neka ruba palla e fa partire il contropiede verso la metà del tempo. Ripartenza magistrale e gol di Will che insacca a un metro dalla riga di porta.
Partita in ghiaccio, Mister Chiesa alza il numero delle rotazioni e si limita a far gestire la partita. Le ragazze biancorosse però vogliono forzare e salgono un paio di volte in pressione, gli arbitri fischiano un sesto fallo abbastanza dubbio, anche se l’entrata di Ribeirete seppur veniale è leggermente in ritardo. Sbaglia ancora il Francavilla dal dischetto sprecando il secondo tiro libero in pratica cala il sipario sulla gara. Menichelli fa il resto compiendo due belle parate d’istinto. Il Capena si dimostra forte e sicura di se anche in una gara dove le avversarie meritano solo applausi per essersi organizzate in modo impeccabile e dato il massimo. Domenica prossima sarà nuovamente Capena-Francavilla questa volta in gioco c’è la Coppa Italia e la Final Four. Sarà un’altra bella battaglia per entrambe.
Ufficio Stampa