Il Granzette vede sfumare il sogno della qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia, che si terrà a Rimini dal 19 al 25 aprile alla quale parteciperanno: Città di Falconara, Montesilvano, Statte, Lazio, Kick Off, Città di Capena, Pelletterie e infine la vincitrice del match, il Bisceglie. Nonostante la sconfitta, le venete hanno condotto una buona gara restando in vantaggio fino a poco meno della metà del secondo tempo dove poi c’è stato il ribaltamento di fronte che ha visto trionfare le padrone di casa per 3-2. Al PalaDolmen scendono sul terreno di gioco per il Bisceglie: Oselame in porta, Nicoletti, Ion, Marino e Taina; il Granzette risponde con: Famà tra i pali, Iturriaga, Longato, Troiano e Da Rocha.

PRIMO TEMPO – Il primo tempo si apre subito con un’azione pericolosa delle padrone di casa con Marino che, servita da Santos, prova la finalizzazione ma l’estremo difensore Famà sventa l’attacco. È poi il turno del Granzette, prima con Da Rocha che prova uno splendido pallonetto che però s’infrange sulla traversa e poi con il tap in di Troiano neutralizzato però dalla difesa avversaria. Il Granzette spinge e al 4’ arriva il gol del vantaggio: Da Rocha s’invola sulla fascia destra e mette in mezzo per l’accorrente Longato che infila con sicurezza alle spalle di Oselame, 0-1 per le ragazze di mister Bassi. La risposta del Bisceglie non tarda ad arrivare: 3’ dopo Santos riporta in parità il risultato con un eurogol: 1-1 tutto da rifare. Il Granzette non ci sta e il minuto successivo ci pensa Troiano che, servita magistralmente da Iturriaga, mette giù e scarica in porta il secondo gol neroarancio: 1-2 per le ospiti. Le occasioni si sprecano per il Granzette: Troaino serve un pallone perfetto per Longato che tenta la finalizzazione negata però da Oselame. Le due squadre duellano a tutto campo e non si risparmiano, è il turno del Bisceglie che prova l’attacco prima con Santos e poi con Matijevic ma è brava Famà a intervenire e a mantenere saldo il vantaggio. Capovolgimento di fronte con Da Rocha che, al volo, cerca l’incrocio dei pali ma la palla esce di poco, poi nuovamente si fa sotto Troiano che si trova faccia a faccia con il portiere avversario ma non riesce a concretizzare. A pochi minuti dal termine Tres Villa impensierisce la difesa del Granzette ma ancora una volta Famà ci mette lo zampino e mette in cassaforte il vantaggio.

SECONDO TEMPO – La seconda frazione di gioco vede le due squadre impegnate a creare giocate fortunate, le occasioni si alternano da ambo le parti e al 6’ la neroarancio Pereira va vicinissima al gol superando con grande tecnica e velocità due avversarie, tiro e palla che scivola di poco fuori dallo specchio. Entra per le venete Dos Santos che riceve subito palla, avanza e serve Andreasi in arrivo dalla destra, palla però che termina tra le braccia di Oselame. Il Bisceglie si fa pericoloso con Ion e Ribereite ma Famà mura la porta, è poi il turno di Santos che dalla rimessa fa partire una cannonata che si infila alle spalle dell’estremo difensore nero-arancio: rete del 2-2. Per il Granzette si presenta di nuovo Pereira che, servita da Da Rocha, prova il pallonetto ma termina di poco alto sopra la traversa. Le padrone di casa siglano infine la rete della vittoria, al 15’, con Matijevic che sfrutta un errore difensivo per insaccare in porta: 3-2 per il Bisceglie. Il Granzette fino alla fine combatte e nonostante le occasioni di Da Rocha con il tacco e Iturriaga non riesce a raggiungere il gol, lasciando così la qualificazione alle padrone di casa.

BASSI – Commento della mister Chiara Bassi: “Noi chiaramente ci tenevamo a vincere questa partita perché accedere alla Final Eight era uno dei nostri obiettivi, per il prestigio che ha questa coppa e perché le ragazze se lo meritavano però il Bisceglie è una grande squadra e, nonostante fossimo andate vicine a ottenere il risultato, alla fine non ce l’abbiamo fatta. Merito alle nostre avversarie. Nel primo tempo abbiamo avute molte occasioni e abbiamo fatto vedere che ci siamo, nel secondo invece abbiamo avuto un piccolo calo, credo a livello psicologico ma comunque non ci siamo risparmiate, anzi. In settimana ci concentreremo su cosa è andato bene per ripartire da lì e analizzare gli errori per cercare di non commetterli più. Dobbiamo sicuramente concretizzare le occasioni con più gol, comunque ne abbiamo fatti 2 poi, due eurogol di Santos, che per me è una delle migliori giocatrici del campionato, ci hanno tarpato le ali. Mi dispiace perché le mie atlete si allenano bene durante la settimana, e chi scende in campo e anche chi non lo fa dà comunque sempre il massimo, i miglioramenti si sono visti però, come ho detto più volte, dobbiamo migliorare ancora più velocemente. Ora il nostro obiettivo è la salvezza e sarà di nuovo gara contro il Bisceglie, da adesso concentrate sulla prossima partita”. Sfumata l’occasione della qualificazione di Coppa Italia, il Granzette affronterà nell’ultima giornata di campionato il Bisceglie, nuovamente in trasferta domenica 11 aprile alle ore 16.00.

BISCEGLIE FEMMINILE-GRANZETTE 3-2 (1-2 p.t.)
BISCEGLIE FEMMINILE:
Oselame, Nicoletti, Ion, Marino, Taina, Annese, Villa, Matijevic, Giuliano, Ribeirete, Porcelli, Loconsole. All. Ventura
GRANZETTE: Famà, Iturriaga, Longato, Zanetti, Dayane, Sinigaglia, Costa, Andreasi, Troiano, Pereira, Dos Santos, Grandi. All. Bassi
MARCATRICI: 4’33” p.t. Longato (G), 7’34” Taina (B), 8’10” Troiano (G), 7’29” s.t. Taina (B), 15’12” Matijevic (B)
AMMONITE: Taina (B), Dos Santos (G), Ion (B)
ARBITRI: Domenico Donato Marchetti (Lanciano), Lorenzo Di Guilmi (Vasto) CRONO: Tommaso Traetta (Molfetta)


Erica Marabese
Ufficio Stampa Granzette