La prima gara di ritorno della Serie A inizia in salita per il Granzette, che ospita, tra le mura amiche, la squadra lombarda della Kick Off, avversario di lusso. Numerose assenze in casa neroarancio, oltre alle infortunate Da Rocha e Pascual, si aggiungono Iturriaga e Famà. Mister Chiara Bassi schiera il quintetto di partenza: Costa, Andreasi, Longato, Troiano e tra i pali Grandi. Lo starting five della Kick Off vede Franco in porta, Pomposelli, Vanin, Exana e Bettioli.

PRIMO TEMPO – Il match si apre con la Kick Off che si propone in avanti e il Granzette che si chiude in difesa, sono poche le occasioni avute dalle padrone di casa per cercare di sbloccare il risultato. La difesa delle rodigine risponde bene e l’estremo difensore Grandi riesce a respingere diverse controffensive delle lombarde. Il gol dello sblocco arriva al 9’ su calcio d’angolo battuto da Vanin, Pomposelli sulla destra dal limite dell’area calcia una sassata alta e gonfia la rete: 0-1. Il Granzette risponde con Zanetti e Troiano ma è brava Franco a sventarne le occasioni. Pochi minuti dopo arriva il raddoppio con capitan Vanin che chiude il triangolo con Bertè e appoggia in rete: 0-2. Le giocate per la Kick Off si moltiplicano ma la nero-arancio Grandi tiene saldo il risultato fino al termine della frazione di gioco.

LA RIPRESA – Nel secondo tempo il Granzette rientra con un piglio diverso e cerca di proporsi maggiormente in attacco, la Kick Off invece è determinato a chiudere la partita e al 6’ Privitera su palo di Elpidio ribadisce in rete la terza marcatura delle ospiti: 0-3. Le nero-arancio non si lasciano scoraggiare e tentano giocate pericolose con Troiano e Longato ma la finalizzazione non arriva. Il primo gol per le padrone di casa giunge al 9’ con Longato che chiude una triangolazione con Zanetti e infila in porta: 1-3. Il Granzette cresce sempre di più e pochi minuti dopo colpisce di testa la traversa con capitan Andreasi, ben servita da Dos Santos. La risposta della Kick Off non tarda ad arrivare e al 14’, a distanza di pochi secondi l’uno dall’altro, realizza due marcature: il quarto gol è siglato da Vanin che riceve un pallone comodo al centro e insacca in rete, mentre il quinto è di Bertè che incrocia un tiro preciso sul secondo palo: 1-5. Le venete ci riprovano con un’azione personale di Troiano che recupera palla e parte in volata verso l’area, scarta la difesa ma la respinge ancora una volta in due tempi Franco. Chiude la contesa, la Kick Off con Sabatino che, a un minuto dal termine, è servita sul secondo palo da Exana e infila in porta il sesto e ultimo gol del match.

ANDREASI – “Il primo tempo è stato difficile, la Kick Off ci ha tenuto nella nostra metà campo e non siamo riuscite a creare molte occasioni – commenta capitan Ilaria Andreasi – nel secondo invece siamo partite meglio e il gol di Longato ci ha dato maggiore spinta, infatti, sul 3-1 abbiamo quasi realizzato il secondo gol, ma purtroppo la palla si è infranta sulla traversa. Poi, nel giro di pochi secondi, loro ci hanno infilato il 4-1 e 5-1 e concluso a un minuto dal termine con il sesto gol che ha chiuso la gara definitivamente. Ci dispiace per il risultato ma sapevamo che la Kick Off è una squadra forte e ben organizzata, noi comunque abbiamo provato a mettercela tutta fino alla fine”.

BASSI – “Mi dispiace perché il risultato non rispecchia quello che abbiamo fatto in campo – commenta Bassi – la squadra ha messo tutto quello che aveva e chi è sceso sul terreno di gioco, ha risposto al massimo. Faccio quindi i complimenti alle mie atlete perché si fanno sempre trovare pronte e si allenano con impegno e costanza a prescindere dal minutaggio di gioco, cosa per nulla scontata. Nel primo tempo non abbiamo avuto tante occasioni, il parziale di 2-0 stava stretto alla Kick Off mentre nella seconda frazione di gioco non abbiamo meritato i quattro gol presi, anzi meritavamo di farne qualcuno in più, abbiamo anche preso una traversa sul 3-1 con Andreasi. Peccato, perché 6-1 è un risultato troppo pesante per noi, per quello che abbiamo fatto vedere. Tatticamente abbiamo preparato bene la partita e secondo me è andata bene, l’atteggiamento è stato quello giusto e dobbiamo continuare su questa strada. Se è tutto confermato, domenica dovrebbe esserci il recupero con il Città di Capena e lì dovremo mettere in pratica quello che abbiamo provato in questi mesi e cercare di raccoglierne i frutti per arrivare alla salvezza”. Il prossimo impegno di campionato vede il recupero dell’ottava giornata tra Città di Capena e Granzette, domenica prossima in trasferta nel Lazio, occasione preziosa per la squadra nero-arancio per cercare di fare punti e allontanarsi sempre più dall’ultima posizione.

GRANZETTE-KICK OFF 1-6 (0-2 p.t.)
GRANZETTE:
Grandi, Costa, Andreasi, Longato, Troiano, Sinigaglia, Ardondi, Zanetti, Gresele, Cappelletto, Dos Santos, Omietti. All. Bassi.
KICK OFF: Franco, Pomposelli, Vanin, Exana, Bettioli, Bovo, Privitera, Bertè, Sabatino, Plevano, Elpidio, Mannucci. All. Russo.
MARCATRICI: p.t. 9’32” Pomposelli (K), 13’14” Vanin (K); s.t. 6’27” Privitera (K), 9’10” Longato (G), 14’19” Vanin (K), 14’47” Bertè (K), 18’48” Sabatino (K).
AMMONITE: Elpidio (K).
ARBITRI: Adriano Sodano (Bologna), Davide Plutino (Reggio Emilia) CRONO: Giovanni Agosta (Rovigo).

Erica Marabese
Ufficio Stampa Granzette