Domenica amara per la Femminile Molfetta che cade 3-2 contro la PSB Irpinia.

PRIMO TEMPO – Avvio di gara tutto a favore delle biancorosse, che sfiorano a più riprese il gol con Tais, Giuliano e Castro. Il vantaggio ospite arriva al tredicesimo minuto con Roberta Giuliano. La Femminile Molfetta va vicina al raddoppio in almeno un paio di occasioni, ma a 13” dalla sirena di metà gara si vede raggiunta da Ziero.

SECONDO TEMPO – L’avvio di ripresa segue il copione del primo tempo e dopo trenta secondi Falconi è super su Giuliano. Al 3’40” Tais si gira in un fazzoletto e da fuori sigla il 2-1, ma Ribeirete riacciuffa le biancorosse poco dopo. La gara resta viva, le chances per il vantaggio molfettese si moltiplicano ma a segnare sono le campane: Matijević ruba palla a Tais e si invola sola contro Oselame per il 3-2. Le biancorosse si riversano in avanti, Falconi si supera su Giuliano e Castro, Tais segnerebbe anche il 3-3 ma l’arbitro fischia una punizione a favore del Molfetta proprio prima che il pallone varcasse la linea di porta. Nel finale l’assedio di Castro e compagne viene respinto da Falconi, Ribeirete fa un miracolo sulla linea di porta ed evita il pareggio. Finisce così 3-2, le biancorosse torneranno in campo giovedì al PalaPoli per il derby contro il Bitonto.


Ufficio Stampa Femminile Molfetta
*foto: Claudia Di Corato