La Salernitana, al Palasport di Pontecagnano, ha pareggiato 4-4 con il Città di Taranto in corsa per i playoff promozione in massima serie. Mister Pannullo ha dovuto fare i conti sempre con qualche assenza.

PRIMO TEMPO – Dopo un tentativo ospite è Lisanti, a 2’, a trafiggere il portiere pugliese con un gran destro. Ianniello deve murare subito dopo Sommese. Poco dopo l’estremo difensore granata è decisivo su Losurdo, lanciata a rete. Ianniello in giornata di grazia, Giliberto ipnotizzata a tu per tu. Reazione granata con il tentativo di punta di Bosco, facile la parata per Cacciapaglia. A 11’ il direttore di gara segnala il calcio di rigore per le pugliesi, a causa di un tocco di mano di D’Angelo in area. La giornata super di Ianniello continua, grande parata sul penalty calciato forte e angolato da Sommese. A 13’ buona palla per Di Martino che col destro la spara alle stelle. A 15’ bell’inserimento di Enrica Giugliano, il suo sinistro però finisce a lato. Sull’azione successiva De Leonardis trova l’1-1, anticipando Ianniello. D’Angelo suona subito la carica con un sinistro potentissimo da fuori, Cacciapaglia in tuffo devia in corner. Ancora il portiere rossoblu deve murare sempre D’Angelo a tu per tu. Nel finale di tempo Salernitana ancora vicina al gol con Enrica Giugliano in due occasioni. È 1-1 al riposo.

SECONDO TEMPO – Inizio sprint per le tarantine, Sommese sfiora l’1-2. A 2’ Ianniello è provvidenziale in uscita su Giliberto. Due minuti dopo è Losurdo a trovare la rete con un tocco sotto porta, Ianniello in recupero non riesce a rimediare. Il portiere di casa però è pronto nel rispondere alla conclusione di Convertino. A 7’ grande occasione per la Salernitana con Lisanti che da due passi mette a lato un bel servizio di D’Angelo. Sul capovolgimento di fronte Ianniello è ancora Suer su Losurdo. La numero 23 rossoblù aveva calciato a botta sicura da distanza ravvicinata. A 8’ arriva la doppietta per Lisanti: Enrica Giugliano guida bene la transizione e serve la 10 che deve solo appoggiare col sinistro in porta. Di Martino sfiora subito il sorpasso con un gran destro che si stampa sulla base del palo. Ancora Lisanti pericolosissima pochi secondi dopo. Partita intensa e apertissima. Giliberto sfiora il gol per le pugliesi. Al 13’ la Salernitana firma il sorpasso: stavolta è Di Martino a guidare il contropiede, Lisanti sempre puntuale sul secondo palo ad appoggiare la tripletta personale. Un minuto dopo Lisanti va a un passo dal poker dopo una grande azione ancora di Di Martino. Ianniello deve neutralizzare un sinistro da fuori di Marzella. Al 16’ l’arbitro fischia un altro rigore a favore del Città di Taranto, per fallo di Lisanti su Losurdo. Giliberto non sbaglia, è 3-3. La numero 10 ospite è ancora decisiva poco dopo, con l’appoggio che vale il 3-4. Nei minuti finali però arriva il clamoroso 4-4: destro da fuori di Antonia Giugliano, respinge Cacciapaglia e tap-in vincente di Enrica Giugliano. A 38’’ dal fischio finale Di Martino fallisce il gol vittoria da due passi; tre secondi dopo Ianniello si supera sul sinistro a giro di Giliberto. Il triplice fischio dell’arbitro mette fine a un match intensissimo. Ancora una volta le granatine dimostrano grande cuore e temperamento, raggiungendo un meritatissimo pareggio. Prestazione maiuscola delle ragazze di mister Pannullo che avrebbero meritato anche la vittoria, nonostante i tanti infortuni e una rosa, ancora una volta, ridotta causa Covid-19. Le granatine hanno dimostrato grande senso di appartenenza, sudando la maglia e mettendoci grinta fino all’ultimo.

Ufficio Stampa Salernitana