La prima gara di campionato del Città di Taranto non finisce benissimo. Le rossoblù, dopo essere state avanti di quattro reti, si fanno rimontare dalla New Cap 74; nonostante ciò, a un minuto dal termine sono tornate in vantaggio per poi farsi raggiungere a soli secondi dalla sirena, per il 5-5 finale.

PRIMO TEMPO – Sono subito le padrone di casa a imporre il proprio gioco. La prima occasione degna di nota è un tiro di Giliberto: il tiro viene respinto dall’estremo difensore ospite, la sfera arriva tra i piedi di Nasso che manda a lato di poco. È il preludio al gol delle tarantine, che con una azione personale di Losurdo si portano avanti. Le ioniche non demordono e raddoppiano: Sommese recupera palla e vede Nasso libera, la numero 11 – sola davanti al portiere – non sbaglia e raddoppia. Le ospiti provano a impensierire Cordaro con alcuni tiri da fuori, senza creare troppi pericoli. Sono ancora le ioniche ad andare vicino alla rete, con un palo colpito da Calendi. La prima frazione di gioco termina con le rossoblù in vantaggio di due reti.

SECONDO TEMPO – La seconda parte di match vede ancora le rossoblù in avanti. Nei primi minuti le ragazze di coach Liotino siglano il poker, prima con un autogol, arrivato grazie ad un cross di Giliberto e successivamente è la stessa tarantina a portare la sua squadra sul quattro a zero, con una bordata da fuori area che si infila sotto l’incrocio. La partita sembra chiusa, ma le baresi ritornano nel match grazie a una doppietta di Pugliese. Sulle ali dell’entusiasmo, le biancoazzurre siglano la rete del tre a quattro e pareggiano quando mancano circa due minuti. Il Taranto rimette la testa avanti quando mancano un minuto e quindici secondi, grazie ancora a Simona Giliberto, che spedisce dentro dopo un ottimo passaggio di Sommese. Anche in questo caso, però, il match non si chiude: a sei secondi dal termine arriva la rete di Colosimo, che sigla la definitiva parità.

Cosimo Lenti
Ufficio Stampa Città di Taranto