Non può e non vuole disperdere il proprio capitale di qualità ed esperienza la San Marino Academy del futsal femminile, che – dopo le conferme in blocco di Giorgi, Turnone e Mordenti – potrà contare anche per la stagione 2022-23 su Comandini, Lanzarotti e Giudice.

Tra le protagoniste dell’esaltante annata che ha portato in dote la salvezza a margine della prima esperienza assoluta in Serie A2 Femminile, saranno a disposizione di Manuel Gabrielli: “C’è stato tutto nella stagione scorsa – esordisce Serena Comandini, laterale 26enne – e la ricorderemo a lungo; per buona parte del gruppo è stato il debutto assoluto in A2, compreso lo scotto iniziale. A metà del campionato abbiamo inanellato convincenti prestazioni e un buon numero di vittorie su cui abbiamo costruito la nostra salvezza. Certo aver incontrato il Tombolo dopo un periodo così positivo ci ha colpito duro e da lì siamo incorse in periodo di flessione, che non ha portato a pericolose conseguenze principalmente per la forza e l’unità del gruppo. È stata questa la chiave per vincere le fatiche fisiche e mentali che nella parte finale di una lunga stagione sono fisiologicamente affiorate”.

E dal gruppo vuole ripartire anche quest’anno la San Marino Academy: “Lo zoccolo duro è rimasto e saprà coinvolgere positivamente anche le nuove arrivate – commenta Comandini -, con la loro esperienza ci aiuteranno tanto a migliorare quanto ci è mancato lo scorso anno e a favorire la crescita individuale di tutte noi. Il fatto di poter contare su un gruppo sano e una società estremamente seria ha dato modo a giocatrici alle prime esperienze di emergere e migliorare considerevolmente. Mi auguro che anche altre, giovani e perché no di San Marino, possano percorrere questi stessi passi”. A livello personale quali obiettivi si pone Serena Comandini: “Mi allaccio al discorso di prima: vorrei diventare un punto di riferimento a 360° all’interno di questa squadra e mettere a disposizione la mia esperienza a favore di chi per la prima volta vestirà la maglia della San Marino Academy o si affaccerà alla disciplina del futsal”.

Una formazione, quella della San Marino Academy, che vuole capitalizzare l’esperienza maturata in A2 e l’entusiasmo con cui si affaccia a una nuova stagione: “I nuovi innesti apporteranno tanta qualità e l’abbiamo potuto vedere coi nostri occhi quando abbiamo avuto l’opportunità di incrociarle sul parquet. La prospettiva è quella di fare piuttosto bene, anche perché la squadra in toto – rispetto allo scorso anno – è cresciuta. Oltre a una salvezza più comoda di quanto non sia successo la passata stagione, ci sono i presupposti per fare ancora meglio e pensare anche a un approdo alla zona playoff. Cosa, peraltro, che era nelle nostre corde anche lo scorso anno, se non ci fossero sfuggiti dei punti a causa dell’inesperienza”.

In panchina Manuel Gabrielli, che raccoglierà il testimone di Roberto Pini – del quale è stato collaboratore nel corso della passata stagione: “Non ci poteva essere scelta più azzeccata – commenta Comandini – perché Gabrielli è con noi già da due anni, alcune ragazze hanno potuto lavorare con lui anche in precedenza. Ha sempre trasmesso molta positività a noi giocatrici, senza far mancare il proprio sostegno e preziose indicazioni anche quando le cose non andavano per il verso giusto – che fosse una condizione collettiva o individuale. Credo che abbia sempre fatto il massimo per tirare fuori il meglio da ognuna di noi. Certo ora si troverà in prima linea e sicuramente sarà qualcosa di diverso anche per lui, ma in tanti anni di esperienza ha dimostrato di avere ottime competenze per guidare e trainare il gruppo tanto a livello tecnico che motivazionale. Una combinazione decisamente ottimale”.

Ufficio Stampa San Marino Academy