Tra le poche a indossare la maglia del Pero femminile fin dalla nascita del club, Benedetta Salmeri non poteva che restare con noi anche la prossima stagione. Ventitré le reti collezionate in questi tre anni con i nostri colori per uno dei punti fermi dello spogliatoio biancoblu.

Come valuti la stagione appena conclusa?
Salmeri:
“Lo scorso per me non è stato un anno particolarmente felice e anche dal punto di vista sportivo avrei potuto dare molto di più. Ammetto che ho finito il campionato con poco entusiasmo, ma ci ha pensato il patron Badini a farmelo tornare rilanciando subito il progetto. Spero che veramente stavolta si riesca a dare continuità, permettendo così a tutte le ragazze di crescere dando ciascuna qualcosa in più e costruendo un gruppo in grado di andare avanti nel tempo”.

Tante le novità per la prossima stagione. Quale ti ha colpito di più?
S:
“Oltre a innesti di qualità, il cambio di passo è stato fatto investendo su uno staff davvero preparato. A partire da Priscila che ricoprirà il doppio ruolo di calciatrice-allenatrice. Lei ha vissuto il futsal ad altissimo livello e mi aspetto che porti quell’esperienza nel nostro piccolo contesto. Il cambiamento può essere facilitato dal fatto che conosce il gruppo e la società, che è giustamente molto esigente. Sulla sua qualità in campo penso non ci siano dubbi, per il resto dovremo essere brave noi ad aiutarla anche prendendoci maggiori responsabilità in campo”.

Ufficio Stampa Pero