Si dividono le strade tra il Bitonto e Carolina Cenedese. A volte i regolamenti costringono a prendere decisioni che si sarebbero volute evitare. Carol, per noi, è una leonessa purissima, una delle prime a credere nella nostra utopia. Ha sposato a fondo l’idea neroverde, ne è stata protagonista in entrambe le stagioni in cui è stata con noi, conquistando bambini e adulti. In due anni ha messo a segno 33 reti e percorso centinaia di chilometri al servizio della squadra, dimostrandosi determinante per la conquista di scudetto e Coppa Italia. Purtroppo, il tempo delle scelte a volte è crudele e, nostro malgrado, dobbiamo fare a meno di Carol. Ma un post nella Hall of Fame del Bitonto è suo di diritto. Grazie di tutto, Carol, e in bocca al lupo. Il nostro è solo un arrivederci.

Ufficio Stampa Bitonto