Un innesto under tra i pali: diamo il benvenuto a Maria Vittoria Sesti, giovanissimo portiere di grande prospettiva classe 2003. Per lei si tratta della prima esperienza nel futsal dopo aver vestito la maglia della primavera del Cittadella nel calcio.

Cosa ti ha spinto a scegliere Pero per provare il salto nel futsal?
Sesti:
“Ho scelto Pero perché mi è piaciuto subito l’ambiente, le compagne mi hanno fatto sentire coinvolta fin dall’inizio. Anche la società mi ha dato l’impressione di trasmettere serenità e determinazione per raggiungere tutti insieme lo stesso obiettivo. Ho notato immediatamente tanta preparazione nello staff e altrettanta qualità nelle ragazze, sia a livello personale che calcistico. Per creare un gruppo vincente l’aspetto umano è probabilmente quello più importante”.

Cosa ti aspetti dalla prima stagione nel calcio a 5?
S:
“Mi aspetto di imparare tanto dalle mie compagne, essendo la prima esperienza non so neanche bene cosa attendermi. Rispetto al calcio a 11 la tecnica è completamente diversa e l’istinto assume ancora più importanza. In questi allenamenti iniziali mi sento come se non avessi basi, però a primo impatto mi piace molto perché mi sento più partecipe nel gioco, dovendo stare sempre concentrata”.

Com’è stato il primo impatto con lo spogliatoio?
S:
“Con le mie compagne di squadra mi sono trovata subito molto bene. Sto cercando di imparare sia da Marlène che mi sta aiutando molto, sia dalle altre giocatrici che mi stanno insegnando come gestire la palla e le rotazioni. Inoltre quando mi capita di sbagliare mi danno i giusti consigli per correggere gli errori. Quest’anno sono consapevole che troverò poco spazio e mi sta bene perché ho bisogno di crescere tanto e voglio essere pronta quando arriverà il mio momento”.

Ufficio Stampa Gs Pero