Nessuno in Italia avrebbe potuto immaginare che ad assicurarsi la migliore giocatrice in circolazione, capace di vincere gli ultimi 2 titoli di capocannoniere, e chiudere a 48 reti dietro alla compagna di squadra Vieira, 3 stagioni fa, fosse una neopromossa. Ma stando ai rumors sembrerebbe proprio così, il vulcanico presidente Marco Tiberio ha sbaragliato la concorrenza di una penisola intera ed anche oltre mezza Europa. Tutti volevano strappare Debora Vanin alla Kick Off, ma la giocatrice rappresentata dalla Top Player Company ha deciso a soli 25 anni di accettare i tranquilli vigneti di Francavilla, con meno stress e se vogliamo anche meno ambizioni di Scudetto. Una scelta che forse potrebbe far discutere, quella fatta da una delle migliori 5 giocatrici al mondo. Ma una scelta è pur sempre una scelta e va rispettata.

TRIS SERVITO? – Dopo 3 anni, la Kick Off non ce l’ha fatta a trattenere Vanin, (seppur il progetto tecnico delle sandonatesi resta valido, ma il roster sarà da rinfoltire), con lei da Milano in direzione Francavilla ci saranno anche Bertè (che torna nel suo amato Abruzzo) e la player/fisioterapista personale Bettioli.

Una notizia che diamo quasi per certa, anche se ad ufficializzare il tutto dovranno essere i club, ma sarà questo sicuramente il colpo più prestigioso dell’estate di futsalmercato per quanto riguarda il futsal femminile. E ci piace anche tornare un po’ indietro alla storia narrata dalla Bibbia dove il piccolo Davide (Tiki Taka) ha sconfitto il grande Golia (le big d’Italia e d’Europa), non con una pietra però, ma con la tranquillità e un progetto futuristico, quello della nuova arrivata nel palcoscenico di Serie A. Signori e signore, che presentazione in grande stile. Benvenuta Tiki Taka!