Si chiama Ana Maria Mihaela Rotaru il nuovo tassello aggiunto da La 10 Futsal Livorno Femminile in quest’estate caldissima di futsalmercato. La giocatrice nativa di Iasi, un comune della Romani al confine con la Moldavia, è ormai in Italia da 14 anni (ore ne ha 27) ed è alla sua prima avventura nel calcio a 5, sport che si sposa alla perfezione con le sue principali caratteristiche: velocità ed esplosività.

ROTARU – “A calcio ho iniziato quasi per caso, dopo due anni di pallavolo – racconta Mihaela -. Durante una partita amatoriale incontrai un’allenatrice che mi prese in una squadra di Pisa nella quale rimasi per 3 o 4 stagioni. Quando lei andò via, subentrò mister Bergamo e anche in quella circostanza il feeling fu immediato: sotto la sua guida, ho disputato altre due stagioni sino alla Serie C, poi si è interrotto tutto a causa del Covid. Non nascondo che se il progetto avesse avuto seguito, probabilmente avrei continuato con lui, ma con La 10 ho trovato un ambiente che mi permetterà di divertirmi senza eccessivi impegni settimanali”. Oltre al lavoro come barista, infatti, Mihaela è anche mamma a tempo pieno dal 2016, anno della nascita di suo figlio William. “Ho lasciato il calcio solo 4 mesi e poi sono ripartita con allenamenti graduali, alla passione non si comanda – sorride, prima del parlare del suo futuro in giallonero -. Cosa mi aspetto da questo nuovo inizio? Spero di integrarmi bene nel gruppo e di poter fare un campionato di vertice chiudendo con una bella vittoria. So che dovrò adattarmi a spazi molto più piccoli, imparare a dosare la corsa e fare tanta attenzione alla parte tattica, ma le mie sensazioni sono in generale molto positive”, chiude Rotaru.

Ufficio Stampa La 10