Un nuovo tassello si aggiunge allo staff tecnico della T&T Royal Lamezia, quello dell’allenatrice Vantressa Ferreira.

IL PROFILO – Ferreira vanta diverse esperienze in Brasile, tra cui quella con l’Atletico Miniero – Serie A femminile di calcio brasiliana – con la quale è stata finalista nel 2023 del Campeonato Mineiro. Sarà una stretta collaboratrice di mister Iamunno e darà una grossa mano anche nell’Under 19.

Dall’esperienza al calcio in Brasile al calcio a 5 in Italia, quali differenze ci sono?
“La mia vita nel calcio è iniziata molto presto e tutto è iniziato nel calcio a 5. Sono andata, poi, a giocare a calcio e ho sempre avuto l’opinione che nel calcio tante cose richiamano il futsal, come duelli, triangolazioni, finte. Ma non possiamo non ricordare che c’è una grande differenza nelle dimensioni, nella palla, nella superficie e nella velocità, che li rende diversi. Ma i principi del gioco si avvicinano”.

Come ti trovi in Italia? Che ambiente ha trovato?
Sono stata accolta bene da tutti, staff, dirigenza e squadra. Conoscevo già parte della dirigenza e delle atlete, il che ha reso un po’ più facile l’adattamento.

Quali sono i tuoi obiettivi?
“Ho sempre voluto avere un’esperienza fuori dal Brasile, quindi voglio vivere questo momento, imparare la lingua, crescere come professionista e persona. Voglio, inoltre, essere in grado di contribuire con le mie conoscenze e aiutare il team a raggiungere i propri obiettivi”.

Lavorerai sia con la prima squadra che con l’U19, quale progetto ti affascina di più?
“Sono progetti diversi e credo di poter contribuire in modi molto diversi in ciascuno di essi, il che mi richiede più professionalità e mi aiuta anche a crescere. Ma amo essere inserita in mezzo ad ambienti competitivi, seri e professionali. Quest’avventura mi affascina”.

Dove può arrivare la Royal?
“Credo che tutti noi abbiamo la capacità di arrivare dove vogliamo e idealizziamo. La grande domanda è, quanto sono grandi i tuoi sogni? La Royal Lamezia può arrivare dove vuole e idealizzare, basta volere. Lavorare e non arrendersi, perché a metà strada ci saranno sempre delle sfide, ma per chi non si arrende ci sarà sempre una ricompensa”.

Ufficio Stampa T&T Royal Lamezia