La T&T Royal Lamezia annuncia un nuovo acquisto, si tratta di Giovanna Do Amaral. La laterale, classe ’02 è figlia d’arte essendo il padre Flavio, ex giocatore e allenatore del Bernalda Futsal e della nazionale del Qatar. La madre, Cristiana Magnabosco, è preparatrice atletica. Un profilo giovane e di qualità, sicuramente una freccia in più nell’arco di mister Iamunno. La T&T Royal Lamezia ringrazia Ciccio Solito per aver contribuito all’ingaggio della giocatrice.

Hai avuto esperienze sia nel calcio a 11 che in quello a 5, quale preferisci?
“Il mio primo approccio è stato al calcio a 11, ho giocato per tanti anni con la nazionale del Qatar. Poi ho avuto la mia prima esperienza a 5 al torneo delle Regioni, giocando con la Basilicata e quindi nel Bernarda Football, squadra allenata da mio padre. Posso dire che preferisco il calcio a 5 perché è più tecnico e veloce, poi mio padre ha giocato per tanti anni, quindi mi ispiro a lui”.

Cosa ne pensi della serie A italiana?
“Il campionato è di buon livello, sta crescendo di anno in anno, le giocatrici straniere danno un grande contributo ma le nuove regole permettono alle calcettiste italiane di avere spazio e migliorare. Ancora non c’è la cultura come in altri paesi, tipo il Brasile dove già da piccoli ti instradano al futsal, ma stiamo andando nella giusta direzione”.

Sei figlia d’arte, quale è stato il vantaggio e quale invece lo svantaggio di avere un padre giocatore e allenatore?
“Oltre a lui c’è anche mia madre che è una preparatrice atletica, quindi nasco da una famiglia di sportivi. La fortuna è che da entrambi posso trarre il meglio e crescere sia a livello di tecnica che di struttura, la sfortuna è che nello sport ti devi spostare spesso e quindi si è costretti a vivere lontani, ma ovviamente i vantaggi prevalgono”.

Quale potrà essere il tuo apporto alla Royal?
“Siamo in un momento molto importante per il campionato, decisivo per raggiungere gli obiettivi, spero con le mie qualità di riuscire ad aiutare la squadra per ottenere la salvezza e perché no, sognare anche per altri traguardi”.

Hai già conosciuto il mister e le compagne?
“Ho conosciuto qualche compagna, con le brasiliane mi sono divertita a parlare in portoghese, nei prossimi giorni conoscerò il resto del gruppo e il mister. Sono certa che faremo bene, non vedo l’ora di iniziare”.

Ufficio Stampa T&T Royal Lamezia