Che La 10 Futsal Femminile Livorno sarebbe senza Giulia Perelli? Domanda assolutamente retorica tanto per il club giallonero che per “The Wall”, uniti ancora una volta da una stima indissolubile e dalla ferrea volontà di continuare a scrivere la storia del futsal toscano e italiano. È di nuovo fatta, è di nuovo meraviglia. Perché è solo di questo che si può parlare, quando si ha l’onore di poter affidare la difesa a una giocatrice che collezionato 65 presenza in Nazionale di calcio (senza considerare le militanze in eccellenze come Torres e Milan) e che altrettanto bene ha fatto nel futsal, sempre al fianco di Vannini e Borrelli.

PERELLI – “Riuscire a vincere il campionato e godersi il traguardo conquistato con la stessa maglia è qualcosa di molto bello. In più sono a casa e – insieme alle mie compagne – potrà rappresentare la mia città, unica realtà di Livorno nel panorama nazionale. Come era stato col Firenze in A2 – continua Perelli – so che anche quest’anno, ogni domenica sarà una battaglia sportiva, ma siamo una squadra ben strutturata che, anche grazie a qualche innesto, potrà disputare un buon campionato. Magari puntando ai playoff”. 10 in Serie C, quindi, ma ora i voti dovranno essere altrettanto buoni. “Per la lode è mancata la partecipazione alla Final Four, un obiettivo che mi dispiace non aver raggiunto anche se in generale è stato tutto molto bello: siamo cresciute giorno dopo giorno sia nei singoli che a livello collettivo e abbiamo portato la società lì dove meritava. Il mio ruolo in questo percorso? Ho fatto semplicemente il mio – sorride Perelli – nulla di più”.

Ufficio Stampa La 10 Livorno