Primi giorni a tutto gas per La 10 futsal Femminile Livorno che ha ufficialmente aperto la stagione agonistica con il raduno presso il Centro Sportivo della società, Le 5 Querce, per poi proseguire le attività presso L’Arena Astra. Nel programma del 12 settembre, dopo l’effettuazione dei test Covid risultati tutti negativi, Perelli e compagne si sono sottoposte alle prove atletiche e hanno sostenuto un primo allenamento sul campo agli ordini di Paolo Vannini, nella doppia veste di mister e preparatore atletico.

VANNINI – “Ho un gruppo di giocatrici di categoria superiore, non c’è che dire. Atleticamente abbiamo iniziato abbastanza bene, ma è dal punto di vista tecnico che ho avuto le migliori indicazioni possibili. Una volta che avremo imparato a muoverci tutte insieme, ci sarà da divertirsi”. Per ora, però, solo tanto lavoro con sedute giornaliere che andranno avanti fino alla partenza del campionato (presumibilmente datato per l’8 ottobre), lasciando i week-end liberi dagli impegni di squadra. “Il programma è serrato, ma l’aria che si respira è molto serena perché sono tutte amiche che si riabbracciano dopo aver giocato insieme nei vari club. Non c’è nulla da amalgamare, solo da alimentare”. E a rendere ancora più familiare il contesto de La 10 c’è l’ingresso di Manuel Vannini, figlio maggiore del tecnico. “Il suo sport è il pugilato, ma io l’ho cresciuto a pane e futsal e alla fine si vede che sono riuscito a trasmettergli questa passione: teneva a questo ruolo e ora sarà al mio fianco come dirigente di campo. Per me sarà la cosa più bella del mondo”.

Ufficio Stampa La 10 Livorno